Cittadini Illustri: il Museo dell’Automobile di Torino celebra Padre Eugenio Barsanti, un convegno e la presentazione del video tributo

Nell’ambito delle celebrazioni per i 200 anni dalla nascita di Eugenio Barsanti – nato a Pietrasanta nel 1821 e inventore, insieme a Felice Matteucci, del motore a scoppio – il Museo Nazionale dell’Automobile ospita venerdì 17 dicembre, dalle 9.30 alle 13.00 il convegno dal titolo L’evoluzione di un’idea.

L’iniziativa, promossa dall’Assessorato al Turismo e Cultura del Comune di Pietrasanta in collaborazione con Bosch prevede una serie di iniziative nell’ambito del ricco calendario di celebrazioni scandito dalla consegna del ventesimo Premio Internazionale Barsanti e Matteucci ad Alberto Bombassei, fondatore e presidente di Brembo e dall’intitolazione del giardino del Chiostro di S. Agostino.

“Padre Eugenio Barsanti è un cittadino illustre della nostra città ed un grande inventore del nostro tempo. – spiega il sindaco, Alberto Stefano Giovannetti – La sua figura, e l’invenzione del primo motore a combustione funzionante, non sono state ancora sufficientemente esaltate, promosse e valorizzate. Eppure la sua scoperta ha cambiato le nostre vite. E’ stato un gigante al pari di Edison, Marconi e pochi altri. Al Museo dell’Automobile lo ricorderemo a tutto il mondo”.

Accolti dalla direttrice del Museo dell’Automobile, Mariella Mengozzi e dal presidente dell’Aci di Torino Piergiorgio Re, il sindaco Alberto Stefano Giovannetti e il presidente del Premio Barsanti Andrea Biagiotti apriranno la giornata di interventi alla presenza della stampa nazionale di settore.

Nell’occasione sarà presentato il video realizzato per il Comune di Pietrasanta dal videomaker Gionata Paolicchi con la consulenza scientifica dell’ing. Stefano Iacoponi. Ecco il programma completo: ore 10.00 saluti delle autorità presenti; ore 10.30 1804-1876 Il percorso verso un motore di automobile – Lorenzo Morello, ASI; ore 11.00 L’affermazione del motore a scoppio in ambito automobilistico tra la fine dell’Ottocento e il Primo Dopoguerra – Davide Lorenzone, MAUTO; ore 11:15 Padre Eugenio Barsanti: l’evoluzione di un’idea – Presentazione Video a cura di Stefano Iacoponi, Coordinatore del Comitato Tecnico-Scientifico e Organizzativo del Premio Barsanti e Matteucci; ore 11:30 Auto elettrica il cambiamento epocale – Roberto Di Stefano, CEO Free2Move; ore 11:45 Ecco l’auto del futuro – Camillo Mazza, General Manager Robert Bosch GmbH Branch Italy; ore 12:00 Rispetto e vergogna le parole da riscoprire – Paolo Artemi, Vice Presidente UIGA; ore 12:15 Vision 2030 – Giorgetto Giugiaro, GFG Style.

Al termine degli interventi, e sino alle ore 16, nella hall del Mauto si terrà l’annullo filatelico con bollo speciale a cura di Poste Italiane, richiesto dall’assessorato al Turismo e Cultura. Una prestigiosa occasione per far conoscere l’invenzione del motore a scoppio e l’inventore, il Premio Internazionale Barsanti ed il Museo Barsanti inaugurato nel 2008 a Palazzo Panichi.

Share