Un conferma dopo l’altra: Cibart ha rotto tutti gli schemi, in termini di originalità ma anche di presenze. Le vie del centro storico e il plesso mediceo sono stati teatro di performance originali e ricercate mentre i ristoranti presi letteralmente d’assalto.

Dopo il clamore del Talk Show di sabato, ospite l’inviato di Repubblica Fabio Tonacci intervistato da Cristiano Fubiani, anche lui inviato con una grande carriera al suo attivo, e Fra

ncesco Speroni, presentatore e moderatore, dopo la lirica nel fiume, le performance d’artista che invitavano i presenti a distruggere le opere, come a voler sottolineare l’argomento principe della manifestazione, ovverosia il riciclo della materia e la sua immortalità, il tutto accompagnato da musica di qualità e buon cibo in ogni angolo, con la creatività degli chef locali, molto apprezzati i maltagliati con farina di castagne, si è conclusa la kermesse artistica piu’ gettonata dell’estate!

Un successo incredibile che da speranza, dopo il periodo di chiusura a causa della pandemia, e il giusto slancio agli organizzatori che stanno già pensando ai prossimi eventi.

Share