“Simoni si nasce”.
Si intitola così la biografia dell’allenatore di Crevalcore Gigi Simoni, scomparso oggi dopo una lunga malattia all’ospedale di Cisanello di Pisa. Un evidente gioco di parole per sottolineare come, oltre che un grande uomo di calcio, Gigi Simoni fosse un vero signore.

E così si è confermato anche in quel febbraio di due anni fa quando fu ospite dell’auditorium Cavanis di Porcari in occasione della consegna del premio Torretta d’Oro a due glorie locali del calcio, Luigi e Giovanni Toschi.

Un pomeriggio di racconti e aneddoti con la piacevolezza di chi il calcio l’ha vissuto da protagonista, senza mai dimenticare il suo fare da gentiluomo.

Ciao Gigi, anche Porcari non ti dimenticherà.

Share