Chiusure anticipate, locali in ginocchio: “A rischio moltissime attività”

VERSILIA – E’ un settore sotto choc quello di bar e ristoranti che da oggi – e per un mese – devono fare i conti con le nuove restrizioni introdotte nell’ultimo Dpcm per frenare la seconda ondata di contagi.

–  FONTENOITV

Lo stop alla ristorazione alle 24  e il divieto di consumazioni take-away dopo le 21. Penalizzati soprattutto i cocktail bar serali. Come il Mojito di Lido di Camaiore, una zona di ritrovo di tantissimi giovani della Versilia, che ha già deciso di fermare del tutto la propria attività rinviando la riapertura a tempi migliori viste le condizioni quasi impossibili per gestire i clienti. O la piadineria accanto che resta aperta solo il fine settimana.

“Tantissime attività rischiano di chiudere per sempre” – è l’allarme della Confcommercio di Lucca e Massa-Carrara, che aggiunge.  “Occorre pensare da subito ad aiuti economici e burocratici per ogni azienda, a partire dal prolungamento degli ammortizzatori sociali, che permettano di superare un inverno che si preannuncia drammaticamente senza precedenti”.

Share