CHIUSURA CON IL SOLE PER IL CARNEVALE SERAVEZZINOvilla san lorenzo reparti 2

 

Con  il Circospettacolo, stasera, alle Scuderie Granducali, ed il “Veglioncino Grasso” di martedì, ore 16.00, presso il Teatrino Delatre, si chiudono i festeggiamenti e gli eventi del periodo carnevalesco, a Seravezza, organizzati dalla Pro Loco. “Il bilancio è stato più che positivo – commenta il Presidente Marco Bertagna – persino domenica 4 febbraio, quando credevamo di dover annullare il corso, a causa del maltempo. Il Carnevale dei Piccoli è l’unico carnevale, in Versilia, davvero a misura di bambino e i nostri ospiti sono sempre al sicuro e al centro dell’attenzione”. Quest’anno i corsi, a Seravezza, non solo hanno visto il ritorno della montagna, con la partecipazione della mascherata di Cerreta, “Le Chicchere”, che si è aggiudicata la targa donata dalla Pro Loco, ma si è consolidata la presenza degli ospiti di Villa San Lorenzo, struttura che accoglie anziani e disabili, i quali, grazie alla pazienza e all’abnegazione degli infaticabili operatori/animatori della Cooperativa Elleuno e del responsabile di struttura, Massimiliano Picozzi, hanno potuto prendere parte alla mascherata de “La Grande Famiglia Bros”, legata al carro novità dedicato al celebre e inossidabile gioco della nintendo: SuperMario. Anche una delegazione del Coro Parrocchiale San Lorenzo ha tenuto a dare il suo contributo al Carnevale Seravezzino, facendo visita, con musica e maschere, alla struttura per anziani, sabato pomeriggio, e traghettando un po’ di allegria carnevalesca nei reparti, anche per coloro che non erano in grado di partecipare al corso il giorno seguente. “Siamo accolti, ogni volta, a braccia aperte, in struttura, e a noi fa molto piacere svolgere un servizio utile alla comunità, inoltre, c’è grande sintonia tra noi e gli operatori della struttura, sempre molto disponibili, e insieme riusciamo a mettere in pratica ogni idea che ci balena in testa” – a dirlo sono i componenti del Coro Parrocchiale San Lorenzo, coordinato da Marina Marrai.

E’ stata una magnifica, ultima domenica di carnevale, tanto che le persone stavano ancora ballando, nonostante il freddo, in piazza Carducci, all’arrivo dei camion per la rimozione ed il rimessaggio dei carri. A rendere ancora più incantevole la giornata, la splendida mostra dei bambini dell’Asilo Delatre, i quali hanno rivisitato, con i loro lavori, i vecchi carri delle sfilate seravezzine degli anni ‘70. L’Asilo Delatre, ci fa piacere ricordare, è reduce dalla recente vittoria del Concorso Progetto Ambiente, per la seconda volta consecutiva, organizzato dal Parco Alpi Apuane e intitolato “La Bottega delle Storie Versiliesi”.

Share