LUCCA – La Polizia Stradale ha “sigillato” un’ officina meccanica che operava senza alcuna autorizzazione amministrativa.


Al suo interno una serie di attrezzature, tra cui ponti sollevatori, cric mobili, compressori, carrelli attrezzi, banchi da lavoro e tutto il necessario per la riparazione meccanica.
Tutto perfetto ma, purtroppo, illegale, perché le autorizzazioni necessarie per esercitare l’attività, non sono mai state rilasciate.


Peccato, poi, che oltre a riparare auto, il titolare vendesse auto usate, ma anche quest’attività veniva esercitata abusivamente.


Alla fine i poliziotti si sono visti costretti a sigillare il tutto, sequestrare le attrezzatture ed elevare contravvenzioni al trasgressore per quasi 7000 euro.

Share