Chiostro S. Agostino, nuove reti anti-piccione e nuovo impianto termico per cuore culturale città

Lavori in corso al Chiostro di S. Agostino. Sostituita la rete anti-volatili a protezione del cortile-giardino e dell’area open space del Museo dei Bozzetti ospitata al secondo piano dello storico ex convento. Una misura adottata già da alcuni anni che si è rivelata molto efficace e che ha ha evitato il danneggiamento dei bozzetti a causa del guamo prodotto dai piccioni che ha un forte effetto corrosivo. Ma non è l’unico intervento di sistemazione che l’amministrazione comunale di Alberto Stefano Giovannetti sta portando avanti nel bel complesso del Chiostro di S. Agostino sede espositiva di mostre ma anche della Biblioteca Civica Comunale. Gli altri interventi, coordinati dall’assessorato ai lavori pubblici e seguiti da vicino dal consigliere Sandra Da Prato, hanno riguardato l’adeguamento, a piano terra, del sistema di riscaldamento che aveva manifestato, già in passato, gravi deficit di tenuta.

L’impianto è stato sostituito ed aggiornato. Un altro intervento molto importante ha permesso di verificare la presenza di infiltrazioni provenienti dal tetto e risolvere una problematica che, altrimenti trascurata, avrebbe generato danni alla struttura e al patrimonio. Infine la Sala Annunziata. La Giunta ha approvato un primo progetto di fattibilità tecnica per l’ammodernamento della sala convegni che ospita iniziative, convegni, incontri e presentazioni. L’amministrazione Giovannetti punta al sostegno da parte di sponsor privati per coprire parte dei costi (circa 64mila euro) necessari per effettuare tutti gli interventi. Il progetto prevede l’ammodernamento dell’impiantistica, che non garantisce standard di efficienza, la sostituzione degli arredi esistenti oramai usurati, un videoproiettore tecnologico e naturalmente nuove sedie.

Share