Chiesa dei Santi Giusto e Clemente  a Partigliano, Borgo a Mozzano

 

 

Altre denominazioni
S. Giusto vescovo e S. Clemente papa
Chiesa dei Santi Giusto vescovo e Clemente papa

Notizie Storiche

XIX sec.  (notizie storiche intero bene)

La chiesa fu più volte rimaneggiata nel corso dei secoli soprattutto nel XIX sec. (1)

1920  (restauro intero bene)

Nel 1920 a seguito del terremoto, fu rifatta la volta del coro e il pavimento.(2)
Descrizione

Della primitiva chiesa, di impianto molto antico come attestano sia il tessuto murario in conci squadrati in pietra, che alcuni elementi di recupero presenti all’interno e nelle stesse murature, restano solo poche tracce, quella attuale si presenta a un’unica navata terminante con scarsella rettangolare. Oggi, davanti alla chiesa costruita con un bel pietrame, si trova un grande loggiato, aggiunto in epoca successiva, disegnato da archi in cotto e copertura in travatura di castagno. Questo ampio loggiato è stato ristrutturato nel 1990 e oggi, il primo piano, è destinato a attività sociali. Anche il campanile, parzialmente inglobato nella facciata e munito di orologio, attesta l’esistenza di una chiesa precedente. A seguito dei danni subiti dal terremoto del 7 Settembre 1920, non è più leggibile la sua struttura architettonica originaria, ma si sa essere di impianto più antico della chiesa. La chiesa internamente è stata scialbata, forse in seguito alla peste del 1600. La zona d’altare è sovrastata da una volta a vela pitturata con temi sacri, il resto della copertura della navata è intonacato, anche nelle velette in corrispondenza delle finestrature, ma qui i motivi decorativi sono più geometrici con inserti floreali in stucco. Degno di nota il coro della zona presbiteriale dietro l’altare che occupa tutta la zona absidale.
Pianta
La pianta è a un’unica navata terminante con scarsella rettangolare.
Facciata
La facciata presenta un grande loggiato disegnato da archi in cotto e copertura in travatura di castagno.
Impianto strutturale
L’impianto strutturale è in pietra mista, la copertura è costituita da una struttura lignea. Il soffitto è coperto nell’aula da una volta a botte lunettata, intervallate da arconi di irrigidimento tirantati, nel presbiterio da una volta a vela.
Coperture
La copertura è a capanna con manto in coppi e embrici.
Pavimenti interni
Il pavimento interno è con mattonelle in cemento bicromo bianco e nere. Il presbiterio è in mattonelle di marmo.
Campanile
Il campanile è parzialmente inglobato nella facciata e munito di orologio.
Adeguamento liturgico

presbiterio – aggiunta arredo (1966/1970)
L’intervento di adeguamento liturgico, che non ha carattere di stabilità, è stato realizzato con il porre, immediatamente fuori il presbiterio storico, in posizione centrale, su una pedana lignea, l’altare della celebrazione in legno. Nel presbiterio storico, sulla sinistra, addossato alla balaustra su una pedana lignea, si trova un mobile-leggio in legno che funge da ambone; mentre, sulla destra, un’antica poltrona lignea è usata come sede del celebrante. La riserva eucaristica è rimasta quella del tabernacolo, in marmo, dell’altare maggiore storico.

Share