Chi ama passeggiare per sentieri e stradine sa bene quanto sia piacevole incontrare questi simboli della fede popolare

I pilastrini votivi, detti anche edicole, maestà, tabernacoli, virginine, ecc…Hanno origini antichissime, e se ne trovano un po’ dappertutto: agli incroci, nei pressi di fonti e rogge, all’entrata o all’uscita dei paesi, sui passi di montagna, lungo le strade isolate di campagna, in mezzo ai campi.

I Romani edificavano edicole destinate ad accogliere immagini dei Lari, gli spiriti benevoli degli antenati. Con l’avvento del Cristianesimo vennero trasformate ad accogliere le immagini cristiane, soprattutto della Vergine. Dovevano proteggere i viandanti, i raccolti, i poderi, le loro case e abitanti.

Share