IL RUOLO DELLA GINNASTICA ADATTATA PER UNA MIGLIORE QUALITA’

DELLA VITA DI CHI E’ SOTTOPOSTO A CURE ONCOLOGICHE

 

 

 

La qualità della vita di chi è sottoposto a cure oncologiche può trarre grande beneficio da un’attività fisica mirata. Di questo si parla sabato 14 dicembre, a partire dalle 16:30, alla sede del Coni di Lucca, in via Einaudi 150 a Sant’Anna, dove si terrà l’incontro divulgativo sul ruolo della Ginnastica adattata e compensativa, in supporto alle terapie oncologiche.

Le Scienze motorie, infatti, si inseriscono in un ambito strettamente non sanitario e possono aiutare nel migliorare la qualità della vita di chi è sottoposto a tali cure. Nell’incontro – promosso dal Centro studi attività motorie e dall’Unione nazionale veterani dello Sport, sezione ‘Dovichi’, con la collaborazione del Coni Lucca e il patrocinio dell’Unione chinesiologi – verrà approfondita come un programma di ginnastica adattata e compensativa possa venire in aiuto a chi deve affrontare un percorso di cure oncologiche che debilitano il fisico.

 

L’incontro è a ingresso libero.

 

Per informazioni: Centro studi attività motorie – via di Tiglio 94, Arancio – tel: 393/0999183 – mail: info@centrostudiattivitamotorie.it

Share