Centri estivi a marchio Co&So in 14 comuni toscani. 

Ora la sfida sono le attività per i bambini da 0 a 3 anni

 “Le nostre cooperative hanno personale qualificato e mezzi per offrire un servizio con alti standard di sicurezza”

 

 

Firenze, 18 giugno 2020 – Sono 14 i Comuni toscani che hanno fatto ripartire i centri estivi grazie alle cooperative aderenti a CO&SO e la sfida ora è quella di organizzare le attività per i bambini più piccoli da 0 a 3 anni. 

 

“Siamo molto contenti di poter ripartire, per le famiglie, i bambini e per il nostro personale – commenta Claudia Calafati, referente dell’ Area Educazione presso Co&So – Co&So già dal 25 maggio ha sperimentato la riapertura dei servizi, con attività outdoor nel Comune di Poggio a Caiano, coinvolgendo oltre 60 bambini in età 3-11 anni. Adesso oltre a portare avanti i centri estivi 3-11 in oltre 14 Comuni toscani, abbiamo accettato la sfida di offrire l’opportunità del centro estivo anche alle famiglie con bambini 0-3”. Continua Calafati: “Al di là di tutte le perplessità espresse in questo periodo sentiamo di avere il dovere di assumerci questa responsabilità: siamo uno dei soggetti più qualificati in Toscana nell’educazione dei bambini 0-3. Abbiamo il personale adatto e i mezzi che servono per offrire un servizio con alti standard di sicurezza. Le famiglie con bambini piccoli sono state per tre mesi escluse da qualsiasi tipologia di offerta: è un loro diritto poter usufruire del centro estivo, in nidi autorizzati e accreditati e con l’accompagnamento di figure educative di elevata professionalità. Noi faremo del nostro meglio per prenderci cura di loro”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tra le proposte possiamo ricordare: le attività della cooperativa Odissea che riparte con Boom!! il centro estivo per bambini dai 5 agli 11 anni a Capannori, Lucca, Porcari, Camaiore, tra laboratori creativi, pittura e serigrafia, narrazioni collettive, passeggiate nella natura, attività sportive e giochi. Le rette che possono essere pagate con i bonus baby sitter. A Pontedera la cooperativa Spes organizza i centri estivi alla scuola dell’Infanzia San Giuseppe, per bimbi da 3 a 6 anni. Il pranzo e la merenda dei bambini deve essere portato da casa. La Misericordia di Pontedera misura la febbre dei bimbi all’ingresso e sono garantite pulizie e sanificazioni quotidiane.

 

I centri estivi della cooperativa Giocolare si trovano all’Anatroccolo ad Albinia e al Consani a Orbetello,  due strutture comunali con ampi giardini e spazi esterni dove si svolgerà prevalentemente l’attività. Parallelamente le strutture sono dotate di grandi spazi interni importanti per garantire, così come richiesto dalla normativa, ambienti non promiscui ai bambini per l’accoglienza, i servizi igienici, il riposo, il pasto. A Firenze sono in progettazione i centri estivi 3-11 anni nel centro infanzia La Nave e nel nido d’infanzia Il Giardino dei Grilli, gestiti dalla cooperativa L’Abbaino. Anche i Comuni di Calenzano e Sesto Fiorentino hanno preso intanto contatti con CO&SO per accogliere i bambini da 0 a 3 anni per attività estive e in sostegno alle famiglie.

Per info www.coeso.org

Share