Cento cene per Slow Wine a Luccaslow wine 2018slow wine 2018


Dopo una settimana di pausa doppio appuntamento con le Cento Cene per la presentazione della Guida SlowWine 2018 direttamente in enoteche e ristoranti.

Riteniamo, infatti, che il vino vada bevuto nel suo giusto contesto, ovvero con le gambe sotto un tavolo e accompagnato da piatti adeguati a esaltarne le caratteristiche.” Dicono i redattori della Guida. E le Osterie non fanno che assecondarli. Questa settimana con due appuntamenti dal taglio diverso ma con la stessa cura per la cucina e i vini.

Il primo è mercoledì13 dicembre, alla Locanda Buatino, la “trattoria storica che” nella guida alle Osterie d’Italia” in mano al giovane Fiippo e alla sua compagna Arianna, aiutate in cucina dalla madre di Filippo, ha saputo aggiornarsi rimanendo un posto facile per tutti: l’obiettivo di un’osteria”. Si cimenta per la seconda volta in questo appuntamento autunnale con la Guida Slow Wine proponendo un “Giro d’Italia in 5 piatti e 5 vini”, un variopinto percorso sensoriale e geografico dalla Calabria al Piemonte, con un menù ispirato alle regioni di provenienza dei vini scelti dai redattori della guida. Toscana, Lazio, Calabria, Piemonte, Liguria sono le regioni protagoniste nel bicchiere e nel piatto, con ricette e abbinamenti per niente scontati. Ad accompagnarli, baccalà e lenticchie, scarola con le acciughe e farrotto alle aromatiche, guancia di vitellone brasata e pasticcio di agnello sono i cavalli di battaglia. A raccontarli ai commensali Stefano Ferrari, coordinatore della guida Slow Wine per la costa Toscana.
Per prenotazioni Locanda Buatino, borgo Giannotti, 508- tel. 0583 343207 – buatinolucca@gmail.com

Punta tutto sul fascino del bollito e sulle delicate e intriganti sfumature in grado di sortire dagli abbinamenti con vini molto diversi per storia e provenienza, l’Osteria dal Manzo, appuntamento di giovedì 14 dicembre.

Era il 1765” si racconta “e a Parigi non si parlava d’altro che del locale aperto da Monsieur Boulanger all’angolo tra rue des Poulies e rue Bailleul, non distante dal Louvre, dove si serviva un brodo di ottima fattura. Sopra la porta del locale di rue des Poulies, oggi rue du Louvre, campeggiava un cartello che riportava l’accattivante premessa: “Boulanger serve qui dei ristoranti divini”, dove con il termine “ristorante” si identificava in maniera inequivocabile quell’eccellente brodo ristretto servito dal proprietario in persona. E i pezzi di carne (manzo, gallina e quant’altro) che in quel brodo avevano cotto, accompagnati da generose dosi di vino seduti comodamente a un tavolo.”
A commentare altre storie e i vini e i piatti, la coppia Fabio Pracchia enologo e scrittore di vino e Samuele Bianchi produttore lucchese dell’Antenato, vino premiato nella guida.
Per prenotazioni osteria dal Manzo, via Cesare Battisti, tel. 0583 490649 – antoniofava2010@yahoo.it

In tavola, insieme alle ottime pietanze proposte dalle cucine, una selezione di vini che hanno avuto un riconoscimento nella guida Slow Wine 2018.
La “chiocciola” si legge nella guida “è un riconoscimento importante, assegnato a una cantina per il modo in cui interpreta valori (organolettici, territoriali e ambientali) in sintonia con Slow Food e prodotto in assenza di diserbo chimico nei vigneti.”. Le “bottiglie” sono assegnate ai produttori che sanno esprimere ottima qualità per ciascuna delle etichette presentate; le “monete” alle aziende in cui si è rilevato un eccellente rapporto tra qualità e prezzo.

Gli altri riconoscimenti vanno ai singoli vini: “Vino Slow” per le bottiglie che, oltre ad avere grandi qualità organolettiche riesce a condensare nel bicchiere caratteri legati al territorio, storia e ambiente e risponde anche al criterio del buon rapporto tra la qualità e il prezzo, tenuto conto di quando e dove sono stati prodotti. “Grande vino”, sono gli eccellenti sotto un profilo organolettico, mentre, partiolarmente interessante è il “Vino quotidiano”: le bottiglie dall’eccellente rapporto qulità prezzo che si trovano a meno di 10 euro in enoteca.

L’ultima delle “CentoCene per sloWWine” a Lucca è il 20 dicembre all’Osteria Lo Stellario.
Tutti gli aggiornamenti sulle pagina FB / Cento cene per slow wine – Lucca
Tutte le CentoCene sul sito slow wine www.slowfood.it/slowine/
La guida Slow Wine 2018 sul sito di Slow Food Editore

Share