Centenario di Alfredo Caselli (1921-2021) Ecco gli eventi per celebrarlo

grazie alla Fondazione Banca del Monte di Lucca

La Fondazione Banca del Monte di Lucca organizza una serie di eventi per celebrare il centenario della scomparsa di Alfredo Caselli (1921-2021), personaggio di spicco della città in rapporto alla sua storia culturale e alle vicende biografiche e artistiche in particolare di Giovanni Pascoli e Giacomo Puccini.

A presentare le iniziative alla stampa sono Andrea Palestini, presidente della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Ilaria Vietina, assessore del Comune di Lucca con delega a politiche formative e alla continuità della memoria storica, Teresa Leone, consigliera della Provincia di Lucca con delega alla rete scolastica provinciale, Alessandro Adami, presidente della Fondazione Giovanni Pascoli, Giovan Battista Santini, presidente del Consiglio comunale del Comune di Castiglione di Garfagnana, Pietro Paolo Angelini, ideatore e promotore dell’iniziativa e membro del consiglio di indirizzo della Fondazione Banca del Monte di Lucca, Sara Moscardini, direttrice dell’Istituto Storico Lucchese sezione di Barga e coautrice insieme ad Angelini del volume su Alfredo Caselli (nelle foto allegate).

Nel 2021 ricorre il centenario della morte di Alfredo Caselli, mecenate della cultura lucchese, amico di Pascoli e Puccini, scomparso a San Pellegrino in Alpe (Castiglione di Garfagnana) il 15 agosto 1921, località turistica dove era solito trascorrere le vacanze estive.

Domenica 1 di agosto si tiene il primo degli eventi commemorativi. Ricorre infatti la “Sagra del passo delle Forbici”, festa storica della Poesia di Giovanni Pascoli. Il passo delle Forbici, luogo di “cerniera” fra le due patrie, di incontro ideale fra il primo ed il secondo “nido”, ancora oggi è luogo di ritrovo fra gli studiosi e gli appassionati del Pascoli che dal 1932 salgono sull’Appennino dall’Emilia Romagna e dalla Toscana. Qui, alle 15,30 è in programma la celebrazione della messa, il saluto delle autorità, la lettura e il commento di poesie di Pascoli a cura di Ave Marchi, presidente della Fondazione Paolo Cresci.

Alle 17 il trasferimento al Pradaccio per un’altra ricorrenza della memoria pascoliana sull’Appennino: alle 18 si tiene infatti l’omaggio al “Cippo del Caselli”, il monumento eretto dagli amici lucchesi nel 1924. Dopo il saluto delle autorità e delle associazioni culturali, ci sarà la presentazione del volume di Sara Moscardini e Pietro Paolo Angelini “Caro alle muse e caro al mio cuore. Alfredo Caselli nel centenario della morte”, a cura di Maria Elisa Caproni, bibliotecaria della Biblioteca comunale di Barga. Il volume è edito dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca e dalla Fondazione Giovanni Pascoli.

La presentazione del volume è in programma anche sabato 11 settembre 2021 alla Fondazione Ricci di Barga e giovedì 28 ottobre 2021 alla biblioteca statale di Lucca.

Le iniziative sono sostenute da Fondazione Banca del Monte di Lucca in collaborazione con Fondazione Giovanni Pascoli – Barga, Comune di Castiglione di Garfagnana, Fondazione Ricci – Barga, Biblioteca Statale di Lucca e con il patrocinio di Provincia di Lucca, Comune di Lucca, Comune di Barga, Comune di Castelnuovo di Garfagnana, Unione Comuni della Garfagnana, Comune di Frassinoro, Comune di Villa Minozzo, Ufficio scolastico territoriale di Lucca e Massa Carrara, MIUR, Fondazione Paolo Cresci, Pro Loco di Castiglione di Castiglione di Garfagnana, Pro Loco di Castelnuovo di Garfagnana, associazione Amici del Liceo e dell’ISI Garfagnana, Istituto Storico Lucchese – sezione di Barga, associazione culturale Amici del Machiavelli, Accademia del Frignano “Lo Scoltenna”; la pubblicazione del libro vede il contributo anche della Fondazione Giovanni Pascoli.

 

Share