Progetto Celiachia a Lucca, Giovannetti (Pd): “Positivo e repentino impegno sul nostro territorio, continuiamo a essere a fianco delle

persone affette da questa patologia”

 

La consigliera regionale Pd commenta con soddisfazione e il progetto regionale a favore di bambini e ragazzi affetti da celiachia e l’impegno del dipartimento di prevenzione di Lucca, che ne ha garantito l’attivazione

 

“Passi avanti concreti per migliorare la vita delle persone con celiachia: sono quelli che sta facendo la Regione Toscana, avendo messo in campo misure efficaci che cominciano a dare i loro frutti, anche a livello locale. Come il progetto siglato con Anci e Aic dall’assessore Saccardi per rendere sempre più efficiente il servizio di preparazione e somministrazione di pasti senza glutine nelle mense scolastiche, grazie alle risorse messe a disposizione dalle aziende sanitarie, attraverso i dipartimenti di prevenzione, pronto a partire anche nei comuni dell’ex azienda Usl di Lucca, grazie al repentino impegno di Alberto Tomasi, direttore del dipartimento di prevenzione di Lucca e coordinatore dell’iniziativa sul nostro territorio. Anche qui non dobbiamo abbassare la guardia su una patologia che ormai non può più essere considerata rara. A Palazzo Panciatichi come commissione Sanità puntiamo a proseguire su questo percorso, sostenendo quanto già attivato dalla Giunta ma fissando anche nuovi obiettivi per  alzare il livello dei servizi, soprattutto per quanto riguarda la diagnosi precoce, la prevenzione e i percorsi di cura e di assistenza. In Toscana risultano diagnosticati meno del 37% dei celiaci, la media nazionale invece si ferma al 28%, al termine di un percorso che dura sei anni: la rilevazione rapida della malattia diventa quindi una priorità. Aggiornare i percorsi assistenziali e di presa in carico dei pazienti celiaci ma anche garantire una piena circolarità dei buoni, altre due questioni su cui chiediamo massima attenzione. Andremo avanti su questa strada, i risultati cominciano a emergere. Quello che vogliamo è sicuramente favorire sempre di più il normale inserimento sociale delle persone affette da celiachia e rendere migliore la loro qualità della vita”.

 

Così Ilaria Giovannetti, consigliera regionale Pd e componente commissione Sanità, in merito al progetto per migliorare l’erogazione di pasti senza glutine nelle mense scolastiche pubbliche.

 

Share