Cave: Mallegni (FI) su beni estimati, Forza Italia non vota lo scippo alle imprese

“L’approvazione della risoluzione passata al consiglio della Regione Toscana sui beni estimati dimostra che la politica regionale è contro le imprese, contro il lavoro e contro gli investimenti. Le imprese apuo-versiliesi del settore marmo prendano atto del fatto che Forza Italia non ha votato la risoluzione. Purtroppo la nostra posizione è ininfluente visti i numeri bulgari all´interno di detto consiglio. I nostri due portavoce, i consiglieri Marco Stella e Maurizio Marchetti, non hanno partecipato volutamente al voto. Del resto, abbiamo visto tutti, in questi anni, come il centro sinistra ed il Partito Democratico abbiano trattato le imprese con il piano di indirizzo territoriale e il tentativo di regalare le stesse al mercato, attraverso l’interpretazione della direttiva Bolkestein. Per queste precise ragioni, abbiamo già presentato un ddl salva imprese nei confronti del quale c’è già l’impegno del governo all´approvazione”: è il commento del Senatore, Massimo Mallegni, in merito alla risoluzione presentata dai 5 Stelle, e passata al consiglio della Regione Toscana, che attribuisce la natura pubblica ai beni estimati, in particolare degli agrimarmiferi apuo-versiliesi. Info suwww.giovannettisindaco.it

Share