Castelnuovo scende all’inferno proprio nell’anno del Centenario

CALCIO ECCELLENZA – Si chiude anche la poule-salvezza di Eccellenza. Castelnuovo sconfitto (1-2) sul campo del Baldaccio Bruni. Risultato che purtroppo condanna i gialloblu garfagnini alla retrocessione. Si è giocato ad Anghiari, in provincia di Arezzo.

 

E pensare che questo è (sarebbe) l’anno del centenario del glorioso Castelnuovo Calcio, fondato nell’anno di grazia 1922. Ma domenica ad Anghiari, provincia di Arezzo, si è consumata forse una delle giornate più tristi dell’ormai secolare vita del sodalizio gialloblu. Vero che solo una vittoria avrebbe consentito alla squadra di Biggeri di conquistare la salvezza, ma come si sa la speranza è l’ultima a morire. Vero pure che la secca sconfitta di Castelfiorentino e i due sofferti pareggi al Nardini avevano già complicato terribilmente il cammino. L’andamento dell’incontro sul campo della Baldaccio Bruni non ha lasciato spazio a molti dubbi sul differente potenziale tecnico delle due squadre.

 

Dopo un inizio di partita con pressing alto da parte dei gialloblu obbligati a fare la partita, la rete di Sbardella quasi allo scadere del primo tempo (41′) ha tagliato le gambe, smorzato il fiato e soffocato la speranza di regalarsi un’altra chance salvezza ai garfagnini.

 

Che in effetti nella ripresa sono crollati subendo la rete di Torzoni (10′) dopo dieci minuti che di fatto ha chiuso il discorso. A quel punto ci sarebbero voluto ben tre reti. Sotto di due gol il Castelnuovo ci prova ancora con orgoglio e rende (si fa per dire) la sconfitta meno amara con la rete di Morelli (15′) che fissa il risultato sul definitivo 2 a 1 a favore dei padroni di casa. Si chiude così la poule-salvezza di Eccellenza Toscana che sancisce la permanenza in categoria anche del Castelfiorentino mentre il Castelnuovo retrocede in Promozione.

Share