AMBIENTE: CASTAGNI, PINO MARITTIMO, BOSCHI E VALORIZZAZIONE DEI SERVIZI ECOSISTEMICI, UN PROGETTO DI FILIERA FORESTALE NELLA PROVINCIA DI LUCCA

Un progetto integrato di filiera (PIF) forestale nasce dalla e nella provincia di Lucca. Sarà ufficialmente presentato al pubblico giovedì 11 novembre, a Lucca, in località Sesto di Moriano (via Ludovica, 628), il Pif Forestale cofinanziato dalla Regione Toscana attraverso il Piano di Sviluppo Rurale “Energia dal Territorio 100%” che unisce 14 aziende per quasi 2 milioni di investimenti. Capofila del progetto è il Consorzio Forestale Villa Basilica che in occasione della presentazione inaugurerà la sua Fabbrica del Cippatino.

L’iniziativa è organizzata e promossa dall’Agenzia formativa di Coldiretti Toscana CAICT (Centro Assistenza Imprese Coldiretti Toscana) attraverso due momenti distinti. Il primo, la mattina, con la presentazione dal titolo “Il declino del castagno e del pino marittimo sulle aree collinari e montane della Lucchesia: proposte per la riduzione del degrado e del rischio incendio” (inizio ore 9.00 e termine intorno alle ore 13.30), il secondo, nel pomeriggio, con l’incontro tematico dal titolo “Programmazione, due diligence e certificazione forestale: strumenti per la valorizzazione dei servizi ecosistemici” in agenda invece nel pomeriggio (inizio ore 14.30 e termine intorno alle ore 18.30). Le due iniziative sono finanziate dalla misura 1.2 nell’ambito del Pif Forestale.

Share