L’AMMINISTRAZIONE MENESINI METTE A DISPOSIZIONE VOUCHER FINO A 300 EURO PER I GIOVANI CHE VOGLIONO PARTECIPARE AI CAMPI DI LAVORO SUI TERRENI CONFISCATI DALLE MAFIE

Previsti dal programma ‘Estate Liberi 2016’

L’Amministrazione Menesini promuove il progetto ‘Scegli Libera!mente’ per incentivare i giovani del territorio a partecipare ai campi di lavoro sui terreni confiscati alle mafie previsti dal programma ‘E!state Liberi!2016 ‘ organizzati dalle cooperative di Libera Terra che fanno parte dell’associazione Libera, ritenendola una opportunità significativa per approfondire i temi della legalità, dell’antimafia e della giustizia sociale.

A questo scopo ha deciso di mettere a disposizione attraverso un avviso pubblico, sarà alcuni voucher compartecipativi per un importo massimo di 300 euro a partecipante a copertura dei costi di viaggio, dell’alloggio, dei trasferimenti e dell’iscrizione ai campi. Possono partecipare giovani residenti a Capannori di età compresa tra 18 e 29 anni compiuti alla scadenza del bando che diano la loro disponibilità al ritorno dal campo a restituire l’esperienza compiuta tramite la programmazione e la realizzazione di iniziative di divulgazione sul territorio. Il bando sarà illustrato con un incontro pubblico in programma martedì 24 maggio alle ore 21 al polo culturale Artémisia a Tassignano e sarà pubblicato nei giorni successivi.

Condividiamo pienamente l’obiettivo dei campi estivi su terreni confiscati alle mafie , – dichiara l’assessore alle politiche sociali, Ilaria Carmassi – che è quello di diffondere una cultura fondata sulla legalità democratica e sulla giustizia sociale che possa efficacemente contrapporsi alla cultura della violenza e del privilegio. Riteniamo quindi altamente formativo per i giovani prendere parte a questo tipo di esperienza che dà la possibilità di conoscere e approfondire temi fondamentali per una democratica convivenza civile e per questo abbiamo deciso di incoraggiarne la partecipazione sostenendo una parte delle spese” ”.

I campi di volontariato prevedono tre momenti di attività diversificate ovvero attività agricole o di risistemazione del bene, formazione, e incontro con il territorio per uno scambio interculturale.

Share