Miccichè:”Per valorizzare uno dei prodotti di maggiore eccellenza del territorio”

UN FINE SETTIMANA ALLA SCOPERTA DELL’OLIO EXTRAVERGINE D’OLIVA CON L’INIZIATIVA ‘FRANTOI APERTI’

Sabato 22 e domenica 23 ottobre nel Compitese. Menù speciali in sette ristoranti

Valorizzare e far conoscere uno dei prodotti locali più antichi e tipici, vera eccellenza del territorio capannorese, l’olio extravergine di oliva, proprio nel periodo in cui viene prodotto. Questo l’intento del nuovo progetto ‘Frantoi Aperti’ promosso dal Centro Culturale Compitese in collaborazione con i tre frantoi della zona sud del territorio – Frantoio sociale del Compitese, La Visona e Alle Camelie – e l’amministrazione comunale con il coinvolgimento di sette ristoratori locali.

Un percorso tematico dedicato all’olio del Compitese in programma sabato 22 e domenica 23 ottobre, che parte dalla raccolta delle olive, passa dalla frangitura e dalla degustazione dell’olio nuovo in frantoio e approda sulle tavole dei ristoranti che aderiscono all’iniziativa, che per l’occasione propongono menù speciali dove l’olio extravergine del Compitese è protagonista dei piatti portati in tavola.

L’iniziativa è stata presentata stamani (martedì) nella sede comunale nel corso di una conferenza stampa alla quale sono intervenuti l’assessore Lia Miccichè, il presidente del Centro Culturale Compitese, Augusto Orsi, e i rappresentanti di alcuni frantoi e ristoranti che partecipano a ‘Frantoi Aperti’.

L’olio è il prodotto che insieme al vino caratterizza maggiormente Capannori come testimoniano le colline del territorio ovunque punteggiate da olivi – afferma l’assessore Lia Miccichè -. Un prodotto di alta qualità nato dalla sapienza di molte generazioni che nel tempo si sono tramandate saperi e tradizioni, tanto che alcuni frantoi ancora oggi utilizzano antichi sistemi di frangitura. Questa nuova iniziativa mira a far conoscere ad un pubblico sempre più largo questo prezioso prodotto, e in particolare quello molto pregiato prodotto nella zona sud, a partire dalla raccolta delle olive fino alla degustazione dell’olio e dei piatti con questo cucinati. Un’occasione per scoprire tradizioni, saperi e sapori ed anche naturalmente il nostro bel territorio nel suo insieme. Ringrazio gli organizzatori per questa iniziativa che promuove Capannori e le sue eccellenze”.

“La prima edizione di Frantoi Aperti – spiega Augusto Orsi, presidente del Centro Culturale Compitese – è nata per evidenziare e valorizzare le potenzialità del Compitese, che non si limitano alla Mostra delle Camelie, sebbene questo sia indubbiamente l’evento di punta del nostro territorio. Ci auguriamo di poter replicare questa iniziativa nei prossimi anni, magari coinvolgendo anche i comuni pisani vicini al nostro territorio”.

Il programma: sabato 22 ottobre 8.30-10.30: raccolta delle olive nell’oliveto di Andrea Di Martella Orsi in via Fonda vicino alla sede del Centro Culturale Compitese e nell’azienda agricola biologica ‘Alle Camelie’; 9-13: molitura delle olive presso il Frantoio sociale del Compitese con estrazione a linea continua e recupero del nocciolino; visita al frantoio Sociale La Visona con macine in pietra ed estrazione a pressione; 14.30-18.30: visita al piccolo frantoio aziendale dell’azienda agricola biologica ‘Alle Camelie’: lavorazione a vuoto, estrazione per centrifugazione, recupero del nocciolino. Domenica 23: 8.30-12: raccolta delle olive presso l’oliveto dell’azienda agricola di Leonardo Matteucci a Colle di Compito (l’oliveto si trova vicino al cimitero nuovo di Colle di Compito in via Mulino Vecchio); dimostrazione di raccolta delle olive presso l’oliveto dell’azienda agricola ‘Alle Camelie’; 9-13: molitura delle olive presso il frantoio Sociale del Compitese; 14.30-18.30: molitura delle olive presso l’azienda agricola ‘Alle Camelie’. In entrambi i giorni sono in programma degustazioni dell’olio nuovo nei tre frantoi che aderiscono all’iniziativa.

Sia sabato che domenica a pranzo e a cena sarà possibile degustare menù speciali rigorosamente cucinati con olio extravergine d’oliva del Compitese ai ristoranti: Alla Buona, Alle Camelie, La Baita, I Tre Tigli, A Bimbotto , Il Gattino Bianco, Rio di Vorno.

I MENU: Alla Buona (Via Fonda 1, Pieve di Compito. Tel: 338/8167384) zuppa di fave e cicoria, coscia di maiale al forno, radicchio al forno. Tutto con olio nuovo. Vino, acqua, caffè-20 euro; Alle Camelie (Via della Pieve 186, Pieve di Compito. Tel: 333/9924715) Bruschetta con olio nuovo, zuppa alla frantoiana, capocollo alla crema di lardo con pinzimonio di stagione e fagioli cannellini (alternativa vegetariana su richiesta), dolce all’olio con crema al tè verde, vino rosso bio dell’azienda, acqua, caffè- 25 euro adulti, 12 euro bambini(Prenotazione obbligatoria con almeno un giorno di anticipo, prima delle ore 19. A chi parteciperà una bottiglietta di olio nuovo da 0,10 l. in omaggio;La Baita (Via del Cantiere, S. Andrea di Compito. Tel: 347/6876027) zuppa frantoiana e farinata con olio extravergine di oliva 2016 (in alternativa tagliatelle alla lepre o ai funghi), trota nel tegame o galletto al mattone o rosticciana, ceci o fagioli cannellini lessi con olio extravergine di oliva 2016, torta di mele calda, vino, acqua, caffè – 20 euro; I Tre Tigli (Via S. Andrea 135, S. Andrea di Compito. Tel: 0583/977057) Assaggio di zuppa alla frantoiana e farinata, salsiccia alla brace, fagioli lessi, Acqua e ¼ di vino – 15 euro; A Bimbotto (Via per Vorno 171/A, Vorno. Tel: 0583/971193 ) Fettunta con pane cotto a legna e olio nuovo del Frantoio La Visona e del Frantoio Sociale del Compitese, Zuppa con erbette aromatiche di monte, baccalà al forno a legna con erbette aromatiche e fagioli cannellini cotti nel coccio e ceci lessi, torta di verdura coi becchi e cantuccini artigianali, un calice di vino Colline Lucchesi 26 euro; Il GattinoBianco (Via di Tiglio 410, S. Leonardo in Treponzio. Tel: 0583/90013) linguine bottarga e lime su letto di rucola, scaglie di pecorino e olio extravergine (in alternativa zuppa di tagliolini e cannellini in olio extravergine), straccetti di chianina al rosmarino in olio extravergine (in alternativa orata al pompelmo rosa in crosta di patate fritte in olio extravergine), ciambellone della nonna all’olio di oliva- 15 euro; Rio di Vorno (Via del Folle Mansi 1, Vorno. Tel: 0583/971081) verdure in pinzimonio, zuppa ai cereali con olio a crudo, arista all’arancia con patate al forno, dolce antico con olio, acqua, vino e caffè – 22 euro.

I FRANTOI

Frantoio Sociale del Compitese (via di Tiglio 609 Pieve di Compito): la cooperativa Frantoio sociale del Compitese dal 1976 contribuisce a mantenere alta la tradizione dell’olio extravergine di oliva. La cura nella coltivazione degli ulivi, così come le attenzioni rivolte alla raccolta e alla conservazione delle olive, trovano la giusta finalizzazione nella frangitura con un impianto moderno a linea continua in grado di offrire il massimo delle potenzialità tecnologiche nel rispetto della tradizione e della qualità.

Frantoio La Visona (Via della Pieve, 93-Pieve di Compito): il Frantoio La Visona è una cooperativa di piccoli olivicoltori che hanno scelto di conservare la tradizionale lavorazione delle olive, eseguita mediante l’antico sistema della macinatura con macine in pietra e spremitura rigorosamente a freddo mediante torchi a pressione. Le olive, provenienti dal comprensorio locale, vengono selezionate dai produttori e lavorate entro 48 ore dalla raccolta per garantire un olio ExtraVergine di qualità, in grado di mantenere intatte le proprietà benefiche e basso il grado di acidità. Il Frantoio La Visona è aperto nei mesi di ottobre, novembre e dicembre, ma durante tutto l’anno è possibile fare (su prenotazione) per visite guidate degustazioni ed acquisti.

Frantoio alla Camelie (Via della Pieve,186 .Pieve di Compito) Quello dell’azienda agricola “alle Camelie” è un frantoio moderno a ciclo continuo due fasi. Lavora 150 kg di olive all’ora, ha frangitore a martelli, gramola che lavora sottovuoto e decanter che separa l’olio dalla sansa, che poi viene sparato dal nocciolino, usato come combustibile.

Share