Nel 2022 a Capannori tariffe invariate per i servizi a domanda individuale. Nessun aumento per asilo nido, mensa e trasporto scolastico

L'assessore al bilancio Ilaria Carmassi

A Capannori anche per il 2022 restano invariate le tariffe dei servizi a domanda individuale, ovvero quelle di asilo nido, mensa e trasporto scolastico. Fin dal suo insediamento l’amministrazione Menesini ha scelto di  tenere ferme le tariffe di questi servizi essenziali con l’obiettivo di non gravare sulle tasche dei cittadini. Per consentire ciò l’amministrazione comunale continuerà a farsi carico dei relativi oneri coprendo per il prossimo anno circa il 60% dei costi complessivi di tali servizi. In questo modo i cittadini capannoresi potranno continuare ad usufruire dei servizi di asilo nido, refezione scolastica e trasporto casa-scuola e scuola-casa agli stessi  costi degli scorsi anni.
Il costo massimo, per chi non rientra nelle varie agevolazioni previste in base all’Isee e al numero dei componenti familiari, di un buono pasto per la mensa scolastica resta quindi fermo a 4 euro, mentre il costo per il trasporto scolastico degli alunni delle scuole dell’infanzia e delle scuole primarie rimane di 13 euro mensili (solo andata o solo ritorno) e di 26 euro per andata e ritorno.

“Anche per il prossimo anno abbiamo scelto di mantenere ferme le tariffe dei servizi a domanda individuale quale segnale concreto di sostegno alla nostra comunità – dichiara l’assessore al bilancio, Ilaria Carmassi-. Lasciare invariate queste tariffe vuol dire infatti che le famiglie anche per il prossimo anno non dovranno sostenere spese maggiori per servizi essenziali come l’asilo nido, la mensa e il trasporto scolastico. Per permettere questo l’amministrazione comunale continuerà ad investire in questi servizi coprendo oltre la  metà dei costi complessivi per garantire concretamente il diritto allo studio. Da evidenziare che  le tariffe dei nostri servizi sono anche tra le più basse della Toscana e questo è un dato concreto che indica la forte attenzione che poniamo nel garantire servizi di qualità a costi contenuti e accessibili a tutti. Oltre a mantenere invariate le tariffe continuiamo a prevedere agevolazioni tariffarie per le fasce più deboli della popolazione, ovvero famiglie a basso reddito e famiglie numerose”.
Grazie alle agevolazioni tariffarie ogni anno numerosi nuclei familiari possono usufruire di sconti o esenzioni sia per il servizio mensa che per il servizio del trasporto scolastico in base all’Isee e  al numero dei componenti del nucleo familiare.
Per l’anno scolastico in corso hanno usufruito delle agevolazioni tariffarie per il servizio mensa circa 1.000 studenti, di cui 400 hanno ottenuto l’esenzione e 615 l’agevolazione. Per quanto riguarda invece il trasporto scolastico i beneficiari sono in totale 430 (320 per le scuole dell’infanzia e primarie e 110 per le scuole secondarie di primo grado).

Share