CAPANNORI – no al progetto definitivo degli assi viari presentato da Anas.
E’ ufficiale ed è la posizione di tutte le forze politiche di maggioranza (Pd, Capannori2020, I Moderati e Scelta Popolare): no al progetto definitivo degli assi viari presentato da Anas.
Non è quindi solo la mia posizione, è la posizione di tutta la maggioranza: da Capannori, con quella roba fatta male, non si passa.
Il nostro territorio ha una questione di traffico da risolvere, è innegabile. I Tir passano dalle vie di paese, e non va bene. C’è da sgravare viale Europa a Lammari e Marlia, c’è da tutelare le vie secondarie della zona, tipo via Lombarda. Idem nell’area centrale di Capannori, ovvero le strade dei centri abitati di Capannori, Tassignano, Santa Margherita e Paganico.
Questo progetto realizzato da Anas non risolve nulla, anzi peggiora. E quindi noi, compatti, diciamo “no, il nostro parere è contrario”.


Il progetto Anas vorrebbe utilizzare la via Domenico Chelini come asse per arrivare al casello del Frizzone, tagliando a metà territorio e rovinando la vita ai centri abitati di Capannori, Tassignano, Paganico e Santa Margherita. Con noi questo non accadrà mai: Anas deve recepire le nuove viabilità già finanziate da Rfi e utilizzare via del Rogio come via di collegamento con l’autostrada, salvaguardando così i centri dei nostri paesi.


Vogliamo inoltre che il sistema tangenziale non sorvoli il territorio ma ci si integri, quindi no alle sopraelevate. Ci vogliono più intersezioni in zona San Pietro a Vico perché sennò i Tir delle aziende di lì resteranno su viale Europa, su via Lombarda e tante altre vie secondarie.
Ai laghetti di Lammari ci vogliamo un vero e proprio bosco, non qualche alberello mitigatorio.
Questa è solo una sintesi dei punti irrinunciabili per Capannori e per l’intera Piana. Poi ci sono gli aspetti idrogeologici e paesaggistici.
Le cose se vanno fatte, vanno fatte bene.

Ps. Tanto per la cronaca: Forza Italia, Energie per l’Italia e Alternativa civica di centrodestra (in sintesi, il centrodestra) hanno votato contro, quindi hanno votato per il sì agli assi viari così come sono e quindi sono favorevoli che la via Domenico Chelini diventi un asse viario.
Il M5S non si è presentato in Consiglio.


Cercheranno di dirvi “non è vero, noi siamo contro a questo e quello, confondendo tutto e facendo disinformazione”, sono solo chiacchiere.
Contano i fatti, quando si governa contano i fatti. Conta cosa si vota. Potevano esprimere parere contrario all’opera con noi e invece loro hanno votando contro il nostro parere contrario. Di conseguenza loro sono per il sì agli assi, così come sono. Con la via Domenico Chelini che diventa una superstrada dove la gente deve fare giri assurdi per uscire di casa e andare a fare la spesa.
Che vi posso dire? Per fortuna che si governa noi.
Noi il territorio non lo svendiamo per nessun partito, nessuna carriera, nessuna paura di assumersi le responsabilità.

Capannori c’è.

Share