Coronavirus: Ristoranti, bar, pasticcerie, gelaterie ed altre attività che somministrano cibi e bevande possono usufruire di spazi all’aperto dove svolgere la propria attività senza dover versare un centesimo al Comune.
Cari cittadini, care cittadine,
Di fronte al decreto approvato ieri dal Governo che sostanzialmente prevede che le attività di ristorazione lavorino soltanto all’aperto fino al 31 maggio noi, in linea con il decreto Sostegni, diamo loro suolo pubblico gratuito.
Per sostenere e facilitare l’attività di questo settore particolarmente colpito, inoltre, sono previste procedure semplificate per le eventuali richieste di ampliamenti del suolo pubblico esistente o per nuove occupazioni per le quali sarà necessario rivolgersi al Suap (per informazioni tel. 0583 428237-39; suap@comune.capannori.lu.it).
Per quanto riguarda il suolo privato, possono essere messe installazioni stagionali temporanee gratuitamente e senza fare richiesta per un periodo fino a 90 giorni, mentre da 90 a 180 giorni è necessario inviare una comunicazione (Cil) all’ufficio edilizia privata tramite pec o il portale per la presentazione delle pratiche edilizie presente sul sito del Comune (per informazioni tel 428502-03, urbanistica@comune.capannori.lu.it).
Come Capannori, infine, sosteniamo la linea di Anci che ha chiesto al Governo di esentare chi possiede o gestisce un locale dalla tassa di occupazione del suolo pubblico fino a fine anno.
LUCA MENESINI

Share