MENSE SCOLASTICHE, GLI ARRETRATI SI POSSONO PAGARE A RATE


Prorogato anche il termine per presentare le domande per ottenere le agevolazioni tariffariedownload (11)

Arretrati pagabili a rate e proroga straordinaria della scadenza per consegnare le domande per ottenere le agevolazioni. Sono queste le due iniziative che l’amministrazione comunale ha messo in campo per venire incontro alle famiglie che hanno difficoltà nel pagamento del servizio della mensa scolastica per motivi economici.

Per garantire una maggiore equità, il Comune ha infatti dato avvio negli scorsi mesi a un’operazione per recuperare le somme non ancora pagate dai genitori relative all’anno scolastico 2014-15. Grazie al dialogo tra uffici comunali e famiglie si è riusciti a ridurre di oltre la metà il debito, passando da 177 mila a 58 mila euro. L’azione proseguirà anche nelle prossime settimane. Chi non avesse ancora provveduto a mettersi in regola, può contattare l’ufficio mensa al numero 0583-428432. Presentando la documentazione che attesti le difficoltà economiche, si potrà concordare un piano di rientro a rate.

“C’è una forte attenzione da parte dell’amministrazione comunale al tema della lotta all’evasione – commenta il vice sindaco Lara Pizza -. Riteniamo doveroso che ogni persona tenuta a pagare per un servizio debba corrispondere il dovuto. E’ una questione di equità e di rispetto. Tuttavia comprendiamo che la particolare condizione economica che sta attraversando il nostro Paese renda più difficile per alcune famiglie rispettare gli impegni. E’ per questo motivo che veniamo incontro ai genitori offrendo loro la possibilità di mettersi in regola con delle rate. Allo stesso tempo, nonostante il termine per la consegna delle richieste per ottenere le agevolazioni sia scaduto lo scorso 31 luglio, in via straordinaria continueremo ad accettare le domande. In questo modo daremo un aiuto concreto alle fasce più deboli della popolazione”.

Chi avesse necessità, quindi, è ancora in tempo per presentare la domanda per le agevolazioni per la mensa. Sono interessati da questa opportunità tutti coloro che hanno un Isee 2016 compreso tra 0 euro e 21.500 euro. E’ prevista l’esenzione per chi ha un Isee inferiore a 6.195 euro e la tariffa di 1 euro per coloro che hanno un Isee compreso tra 6.195,01 euro e 7.500 euro. La tariffa per coloro che hanno un Isee compreso tra 7.500,01 euro e 21.500 euro cresce in maniera proporzionale tra 2.25 euro e 4 euro. Tariffa intera pari a 4 euro per chi ha un Isee superiore a 21.500 euro. Sono inoltre previsti sconti per chi ha due figli e per le famiglie numerose. La modulistica va scaricata dal sito del Comunewww.comune.capannori.lu.it nella sezione ‘Scuola”.

Share