CAPANNORI – Matrimoni e unioni civili, ora si possono celebrare anche al Parco Pandora

Il parco Pandora

Il proprio sogno d’amore adesso si può coronare anche al parco Pandora di Segromigno in Monte. Nell’area verde, che dalla sua apertura nel 2017 è diventata un punto di riferimento della comunità, d’ora in avanti si possono infatti celebrare anche matrimoni e unioni civili. Lo ha deciso la giunta Menesini che proprio nei giorni scorsi ha approvato una specifica delibera.

“La possibilità di celebrare matrimoni e di costituire unioni civili è il riconoscimento dell’importanza assunta da questo suggestivo parco – commenta l’assessore ai servizi demografici, Ilaria Carmassi -. Pandora è uno spazio vivo e molto frequentato da famiglie e cittadini per socializzare, rilassarsi leggendo un libro oppure far giocare i propri figli. È anche periodicamente utilizzato per ospitare eventi che riscuotono consensi dalla popolazione. In meno di due anni è diventato un vero e proprio punto di riferimento per la comunità, attraendo persone non solo da Segromigno in Monte ma anche dalle frazioni limitrofe. La nostra scelta di far celebrare matrimoni a Pandora rientra inoltre in un percorso di valorizzazione degli spazi pubblici; oltre che nel municipio, infatti, ci si può sposare anche all’interno e all’esterno del Polo culturale Artémisia”.

Per promuovere il parco come location per i matrimoni e le unioni civili, il Comune e il Centro Commerciale Naturale “Indiana e dintorni” stanno organizzando per domenica 9 giugnoSposarsi a Pandora”, un expo sposi in cui le coppie potranno non solo avere informazioni su come celebrare il rito ma avranno anche l’opportunità di entrare in contatto con fornitori del settore. Ci saranno espositori ed è prevista anche una sfilata di abiti da sposo all’interno del parco che per l’occasione avrà un allestimento tipo da matrimonio civile con addobbi floreali, tulle e quant’altro.

Pandora si trova in via Nuova, vicino al Parco Scientifico, e si distingue per un’originale architettura verde costituita da archi in salice vivo. E’ attrezzato anche con panchine e giochi in plastica riciclata. Dispone inoltre di una struttura multimediale per le informazioni turistiche.

Oltre ai tre spazi pubblici (palazzo municipale, polo culturale Artémisia e Parco Pandora), l’amministrazione Menesini ha da tempo dato il via anche al progetto “Matrimoni da favola” per celebrare matrimoni e unioni civili anche nelle ville del territorio. Alle 20 dimore già attive, la giunta comunale ha deciso di aggiungere a questa rete anche Villa Lera a Gragnano.

Share