Versione adatta alla stampa

Lotta dura all’abbandono dei rifiuti: cinque multe da 300 euro in venti giorni

La lotta dura all’abbandono dei rifiuti sul territorio da parte dell’amministrazione Menesini sta dando i suoi frutti.
Sono già cinque le sanzioni da 300 euro ciascuna elevate dalla polizia municipale nel giro di una ventina di giorni,  da quando cioè sono entrate in vigore le nuove e più aspre sanzioni decise dal Comune nei confronti dei cittadini che contravvengono all’ordinanza sulla raccolta ‘porta a porta’.
Durante i controlli sul territorio, che negli ultimi mesi sono stati intensificati, i vigili urbani hanno trovato  sacchetti di rifiuti abbandonati sul territorio e sono riusciti a risalire ai loro proprietari che sono stati multati con una sanzione da 300 euro. Sanzione che  potrebbe salire a 500 euro se la violazione all’ordinanza sul ‘porta a porta’ venisse violata una seconda volta.  L’abbandono di rifiuti ingombranti viene invece sanzionato con una multa ‘secca’ di 500 euro.
Un ‘giro di vite’ quindi contro chi non rispetta le regole comuni, per garantire condizioni di igiene, rispetto dell’ambiente e decoro sul territorio a favore di tutta la comunità. Per raggiungere questo importante obiettivo l’amministrazione Menesini  ha varato anche il progetto ‘Capannori pulita’ con cui, in collaborazione con Ascit, è stato potenziato il servizio di rimozione dei rifiuti.

“Siamo determinati a sconfiggere il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti  che non può più essere tollerato, soprattutto su un territorio considerato la ‘culla’ dei Rifiuti Zero – commenta l’assessore all’ambiente Matteo Francesconi -. Ritengo che la strada intrapresa con l’intensificazione dei controlli e l’inasprimento delle multe sia quella giusta. Spero che il numero di sanzioni già elevate nel giro di poco tempo sia un deterrente nei confronti dei cittadini incivili che con le loro azioni  danneggiano l’ambiente e deturpano il territorio mostrando una totale mancanza di rispetto nei confronti di coloro, che fortunatamente sono la stragrande maggioranza,  che ogni giorno con impegno effettuano la raccolta ‘porta a porta’. L’obiettivo è ripristinare una situazione di maggiore decoro sul territorio a favore dei cittadini e dei turisti al quale concorrono anche le azioni positive del progetto ‘Capannori pulita’” .
Il nuovo provvedimento dell’ente di piazza Aldo Moro contro chi ha comportamenti incivili riguarda anche chi non rispetta le regole per l’allaccio alla rete fognaria (le multe vanno un minimo di 300 euro ad un massimo di 500 euro se l’illecito viene ripetuto).

Share