E’ iniziato in alcuni plessi scolastici e sarà ultimato entro l’inizio del prossimo anno scolastico il montaggio di tendaggi ignifughi e fonoassorbenti per ricavare in spazi come atri e refettori nuove aule in modo da consentire il rispetto del distanziamento tra gli alunni nel rispetto delle norme ministeriali anti Covid 19. I tendaggi, per il cui acquisto sono stati investiti 90 mila euro dei 230 mila euro di finanziamenti ottenuti dall’amministrazione comunale nell’ambito del Pon (Piano Operativo Nazionale) per l’adeguamento degli spazi scolastici in conseguenza all’emergenza saranno installati in 17 scuole del territorio: scuola primaria e scuola dell’infanzia di Marlia, scuola primaria e scuola dell’infanzia di Lammari, scuola primaria di San Colombano, scuola dell’infanzia di Camigliano, scuola secondaria di primo grado di Camigliano, scuola primaria di Segromigno in Piano, scuola primaria e scuola dell’infanzia di Lunata, scuola primaria e scuola dell’infanzia di Capannori, scuola primaria di San Ginese, scuola primaria di Pieve San Paolo, scuola secondaria di primo grado di San Leonardo in Treponzio, scuola primaria di Guamo, scuola dell’infanzia di Badia di Cantignano. Al termine dell’emergenza i tendaggi resteranno in dotazione alle scuole che potranno utilizzarli per i gruppi classe od altre attività didattiche.

Sempre per garantire il rispetto degli obblighi di distanziamento degli alunni sia alla scuola primaria di Camigliano che alla scuola secondaria di Capannori è stata realizzata una nuova aula. Un altro intervento attualmente in corso riguarda il refettorio della scuola primaria ‘A.Manzoni’ di Marlia, che per un investimento di 52.950 euro, mila euro, è interessato da un’opera di risanamento igienico e da lavori di manutenzione ordinaria. In fase di ultimazione, per un investimento pari a 50 mila euro, opere di impermeabilizzazione di alcune coperture inclinate della scuola secondaria di primo grado di Camigliano e opere di ripristino delle coperture inclinate della scuola primaria di San Colombano e delle scuole dell’infanzia di Lappato, Badia di Cantignano e di Camigliano (investimento di 27.860 euro).

In questo momento la nostra priorità è riaprire le scuole garantendo la massima sicurezza di studenti e operatori scolastici – afferma l’assessore all’edilizia scolastica Francesco Cecchetti, che stamani ha compiuto un sopralluogo alla scuola dell’infanzia di Capannori –. Per questo stiamo realizzando tutta una serie di interventi concordati con i dirigenti scolastici per consentire il rispetto delle norme anti Covid 19 che prevedono un determinato distanziamento tra gli alunni. Grazie in particolare al montaggio di tendaggi per la divisione di spazi esistenti stiamo recuperando nuove aule per la didattica in numerose scuole del territorio. A questo fine stiamo realizzando anche altri interventi.”

Share