mportante: Quante attività dopo il periodo di chiusura o di clienti zero hanno riaperto dovendo spendere anche per adeguare i locali ai protocolli di sicurezza anti-Covid19?
Tanti, tantissimi.
Nuove regole indispensabili ma tutti i costi sono finiti sulle spalle delle attività. E non è giusto, soprattutto per le micro e piccole attività.
A Capannori non sarà così: a Capannori abbiamo realizzato il “Fondo fase 2” da cui, da oggi, le micro e piccole attività possono attingere!

Cari cittadini, care cittadine,
Da oggi è aperto il bando per ottenere un contributo comunale fino al 70% (per un max di 500 euro) delle spese sostenute per l’adeguamento in sicurezza anti-Covid19.
C’è tempo da oggi fino all’8 luglio prossimo per fare richiesta dei soldi.
Chi può farne richiesta? I negozi di vendita al dettaglio, i pubblici esercizi, l’artigianato di servizio (come estetisti e parrucchieri), i circoli privati autorizzati all’attività di somministrazione, le attività ricettivo-turistiche, le agenzie di viaggio, le associazioni sportive.
Per quali tipologie di spese? Per la sanificazione, l’acquisto di barriere protettive, divisorie in plexiglass, gel igienizzanti per le mani, guanti, mascherine ed altri dispositivi di sicurezza.
Le spese devono essere state sostenute dopo l’8 marzo 2020 e non oggetto di altre forme di rimborso.
La domanda e la modulistica sono pubblicate sul sito del Comune (www.comune.capannori.lu.it) e dovranno essere inviate per Pec all’indirizzo pg.comune.capannori.lu.it@cert.legalmail.it
Per info: 0583.428318 oppure scrivere alla mail: promozione.territorio@comune.capannori.lu.it

PS. Vi chiedo di condividere il post in modo che tutti gli interessati siano informato dell’opportunità e possano fare richiesta del contributo.

Share