Menesini:”Mettiamo in pratica un’importante azione prevista dal PAC in grado di avere effetti positivi a lungo termine sul miglioramento della qualità dell’aria”

ARRIVANO GLI INCENTIVI PER LA TRASFORMAZIONE DEI CAMINETTI APERTI

IN TERMOCAMINI. IL BANDO SARA’ PUBBLICATO LUNEDI’ 1 AGOSTO

Stanziati 25 mila euro. Incentivo singolo fino a 750 euro

Misure concrete per ridurre le PM10 e migliorare la qualità dell’aria. Arrivano gli incentivi del Comune di Capannori per la trasformazione dei caminetti aperti in termocamini ad alto rendimento termico.

Lunedì prossimo, 1 agosto, sarà infatti pubblicato il bando con cui l’amministrazione Menesini, nell’ambito del Piano d’Azione Comunale (PAC) per il risanamento della qualità dell’aria, mette a disposizione incentivi per complessivi 25 mila euro non escludendo la possibilità di aumentare il budget nel caso giungessero molte domande da parte dei cittadini.

Ogni singolo incentivo sarà pari al 50% del solo costo di acquisto del termocamino e non potrà superare i 750 euro. I termocamini ammessi ad incentivazione – che dovranno avere un rendimento termico maggiore od uguale all’80% ed essere dotati di conformità alla normativa UNI 10683 – potranno essere a tiraggio naturale o forzato, alimentati a legna o policombustibile (legna, pellet, policombustibile), ad aria o ad acqua (connessi cioè ad un sistema di riscaldamento ad aria o ad acqua).

Con questa misura mettiamo in pratica un’importante azione tra quelle individuate nel PAC in grado di creare effetti positivi strutturali e progressivi per tutelare e migliorare la qualità dell’aria sul nostro territorio – sostiene il sindaco Luca Menesini -. Sono convinto che l’inquinamento atmosferico vada combattuto con politiche ed iniziative efficaci nel lungo periodo, che siano cioè di prospettiva e non emergenziali. Gli incentivi per agevolare i cittadini nella trasformazioni di camini tradizionali in camini di nuova generazione meno inquinanti si inseriscono in un quadro più ampio di misure studiate per ridurre le emissioni di sostanze nocive come, ad esempio, il nuovo servizio di Ascit per il ritiro delle potature e degli sfalci, per disincentivare completamente l’abbruciamento dei rami e della legna nei campi. Il tavolo tecnico del Pac della Piana di Lucca è ancora al lavoro anche in raccordo con i Comuni della Valdinievole per portare avanti un lavoro congiunto tra le amministrazioni dello stesso comprensorio”.

Gli incentivi per la trasformazione dei caminetti potranno essere erogati ai cittadini residenti nel Comune Capannori per la trasformazione di caminetti aperti all’interno di abitazioni poste ad una quota inferiore o uguale a 200 metri sul livello del mare, e per la trasformazione di un solo caminetto aperto per singola unità immobiliare.
Sono ammesse prioritariamente ad incentivazioni le trasformazioni di caminetti aperti posti in immobili dotati unicamente di impianto di riscaldamento con caminetto aperto e immobili dotati di impianti di riscaldamento con caminetto aperto in abbinamento a impianto alimentato a gasolio o altro olio combustibile. Qualora vi sia disponibilità economica residua, saranno ammessi a contributo anche le domande per immobili dotati di impianto di riscaldamento aperto in abbinamento ad altro impianto alimentato con altri tipi di combustibile. L’incentivo comunale non è cumulabile con altri (europei, statali, regionali o di altra natura). Sono ammesse ad incentivo le spese sostenute per l’acquisto di termocamini a partire dal 1 gennaio 2016.
In base alle domande pervenute sarà stilata una graduatoria delle istanze ammesse a contributo che terrà conto dell’ordine cronologico di presentazione delledomande e della disponibilità finanziaria stanziata.
Le domande dovranno essere presentate entro il 15 ottobre 2016, compilando uno specifico modulo reperibile insieme al bando sul sito Internet del Comune
www.comune.capannori.lu.it, direttamente o a mezzo posta al Protocollo del Comune. Per informazioni Ufficio Ecologia tel 0583 428353.

Share