Pizza:”Sono dati significativi che dimostrano la validità di questo servizio che vuole incentivare la donazione”

CAPANNORI AL TERZO POSTO IN TOSCANA PER NUMERO DI DICHIARAZIONI DI VOLONTA’ POSITIVA ALLA DONAZIONE DI ORGANI AL MOMENTO DEL RILASCIO DELLA CARTA DI IDENTITA’

Capannori si colloca al terzo posto in Toscana, dopo Prato e Calenzano, e al primo posto in Provincia di Lucca, per il numero di dichiarazioni di volontà positiva alla donazione di organi al momento del rilascio o del rinnovo della carta di identità registrate nel 2015. Lo dice un report pubblicato sul sito internet del Ministero della Salute

urp 1

In otto mesi, da marzo 2015, quando il servizio è entrato in funzione all’Urp del Comune e agli Sportelli al cittadino di Marlia e San Leonardo in Treponzio, a fine dicembre 2015, su un totale di 5.556 nuove carte di identità rilasciate e 822 carte di identità rinnovate sono state 884 le dichiarazioni di volontà positiva alla donazione di organi.

Si tratta di dati significativi – afferma la vice sindaco Lara Pizza – che testimoniano l’importanza di questo servizio che vuole incentivare, rendendo più semplice e comoda la sceltadella donazione, liberando al contempo i familiari da un compito gravoso e delicato. Il nostro obiettivo è avvicinare sempre più i servizi al cittadino per dare risposte concrete alle tante questioni che questi si trovano ad affrontare ed anche in questo caso la risposta della popolazione è molto positiva. I cittadini di Capannori, un territorio che si distingue per la forte presenza di associazioni di volontariato, dimostrano di avere la cultura del dono e di credere nei valori della solidarietà”.

Grazie a questo servizio che il Comune di Capannori ha attivato lo scorso marzo aderendo al progetto ‘Una scelta in Comune’ al momento del rilascio o del rinnovo della carta di identità è possibile esprimere la propria volontà in merito alla donazione di organi e tessuti. Una dichiarazione del tutto volontaria, trattandosi di un’opportunità e non certo di un obbligo. Una volta messa al corrente di questa nuova possibilità la persona, che deve essere maggiorenne, ha il diritto di non esprimersi sulla questione oppure di dichiarare di essere o meno favorevole alla donazione di organi compilando un semplice modulo. La dichiarazione di volontà del cittadino, trasmessa in automatico al SIT (Sistema Informativo Trapianti) che può essere consultato dai medici 24 ore su 24, non sarà trascritta sulla carta di identità.

 

Share