Capannori non può essere da meno di Lucca! Se il capoluogo ha sei nuovi automezzi ecologici al posto delle auto blu (ci auguriamo che i mezzi acquistati con i soldi della Regione, visto che vanno a batteria e sono in multiproprietà, resistano! Capannori, ancora più ecologica, acquista ben sei bici elettriche!

 

 

 

fotopensilina

 

Francesconi:”Vogliamo incentivare l’uso di mezzi ecologici per una mobilità sempre più sostenibile”

 

Attivi sul territorio i punti per la ricarica gratuita per bici e scooter elettrici

 

 

Il Comune dà il buon esempio in fatto di mobilità sostenibile e acquista sei biciclette elettriche a pedalata assistita che saranno utilizzate dal personale dell’ente che per esigenze di servizio ha necessità di compiere brevi spostamenti sul territorio.

Due biciclette saranno date in dotazione alla polizia municipale, mentre le altre quattro saranno a disposizione del resto del personale interno del Comune.

L’acquisto delle ‘due ruote’ ecologiche rientra nel più ampio progetto di mobilità sostenibile grazie al quale l’amministrazione comunale, intercettando un finanziamento regionale, ha installato vari punti di ricarica per l’alimentazione di biciclette e scooter elettrici.

Due colonnine, ciascuna con due prese di ricarica, sono state installate in piazza Aldo Moro di fronte alla sede comunale e due al polo culturale Artémisia a Tassignano. Altri sei punti di ricarica sono stati installati alle scuole secondarie di primo grado di Capannori, Camigliano e San Leonardo in Treponzio (due per ciascuna scuola).

“Fare il pieno” al proprio mezzo a due ruote è gratuito, basta fornirsi di una tesserina magnetica, in distribuzione all’Urp del Comune in piazza Aldo Moro, sulla quale vengono inserite una serie di ricariche gratuite per un determinato periodo di tempo in modo da poter anche monitorare l’utilizzo delle bici elettriche sul territorio.

 

“Con l’acquisto delle biciclette elettriche ad uso del personale comunale – spiega l’assessore all’ambiente, Matteo Francesconi – vogliamo proseguire nell’intento di rendere il parco mezzi del Comune sempre più ecologico. Nello stesso tempo intendiamo incentivare l’utilizzo di mezzi a due ruote elettrici, quindi non inquinanti, da parte dei cittadini a tutela della qualità dell’aria. Fortunatamente grazie anche a costi di vendita al pubblico in discesa, le due ruote ecologiche stanno sempre più riscuotendo successo e speriamo che la loro presenza sul nostro territorio aumenti ulteriormente e che sempre più persone le utilizzino per raggiungere, ad esempio, la sede comunale, andare ad Artèmisia o recarsi a scuola”.

 

Le sei biciclette elettriche che presto saranno a disposizione di vigili urbani e dipendenti del Comune sono state acquistate per un importo complessivo di circa 10 mila euro grazie ad un finanziamento regionale.

 

punti ricarica bici elettriche

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share