wild-659490_1920

Sono le ore 2.30 della notte, in centro storico a Camporgiano, accade qualcosa di insolito, ma non del tutto inedito. Un cinghiale viene avvistato proprio davanti alla Rocca, di fronte a bar e ristoranti, che a quell’ora fortunatamente sono chiusi. Ad avvistarlo un ragazzo e una ragazza che rientravano a casa: “L’abbiamo visto salire dalla stradina adiacente alla Rocca dirigendosi verso la salita che porta alla chiesa, luogo dove sono numerose le abitazioni”. La “discesa in paese” dei cinghiali non è un fatto così anomalo negli ultimi tempi in numerose città e paesi della Toscana.

In Toscana è stata stimata la presenza di oltre 200.000 cinghiali, 200.000 caprioli, 8000 daini e 4000 cervi. All’approvazione da parte della Regione alla nuova legge sull’abbattimento degli ungulati si sono opposte le associazioni ambientaliste mentre alcune organizzazioni di agricoltori l’hanno accolte con favore.  Ma sull’invasione di cinghiali non tutti sono d’accordo. Secondo alcune squadre di caccia della zona sono notevolmente diminuiti gli abbattimenti durante l’ultima stagione venatoria.

 

Share