Cambiamenti climatici, il monito del ministro Costa

di Claudio Vastano

 

In occasione della riunione del Comitato per il Capitale Naturale che si è recentemente tenuta a Roma, presso il ministero dell’ambiente, il ministro Sergio Costa ha espresso le sue forti preoccupazioni riguardo all’incidenza dei cambiamenti climatici sulla nostra società.

“E’ il momento della resilienza, dell’adattamento e della mitigazione. Serve una politica che guardi al clima con attenzione completamente diversa” ha dichiarato. “Non dimentichiamo quello che è successo lo scorso anno alle foreste di Stradivari con un vento che spirava a oltre 170 km all’ora. Ce ne accorgiamo tutti” ha aggiunto il ministro, “ci sono situazioni che prima non abbiamo mai vissuto e che adesso si stanno ripetendo con frequenza sempre maggiore. Vuol dire che qualcosa sta cambiando.”

A motivazione dell’appello del ministro Costa, l’evidenza che a chinare il capo di fronte alla recente ondata di maltempo siano stati non solo Venezia, ma “anche Matera, la costa dell’Abruzzo, la Liguria e altre regioni. Noi siamo dentro i cambiamenti climatici, ci stiamo tropicalizzando, con fortunali sempre più aggressivi”.

 

Share