CALAMARETTI ALLA BOCCA DI SERCHIO

fate aprire 500 gr di cozze a fuoco vivace, estraete la polpa e filtrate il brodino che non rimangano scaglie di gusci, fate un trito con una manciata di olive verdi, una manciata di capperi sotto sale e lavati per bene, due spicchi d’aglio, metterlo nella padella di apertura delle cozze e rosolatelo in un pò d’olio per un paio di minuti.
Tritate le cozze e unitele alla padella, mescolate poi aggiungete il loro brodino, aggiungete una manciata di pangrattato, cuocete per cinque minuti facendo addensare il composto.

Spengete il fuoco, aggiungete una manciatina di pecorino toscano stagionato e grattugiato, 1 pomodoro a dadini, una manciata di funghi porcini tagliati a dadini, prezzemolo tritato, salate e pepate, cuocete.
A questo punto riempite col composto 400 gr di calamari, fermateli con lo stuzzicadenti, fateli andare in padella con un goccio d’olio finché sono coloriti, sfumate col vino bianco, mettete 200 gr di salsa di pomodoro, salate e pepate, cuocere a fuoco moderato.

Nel frattempo passate in forno delle fette di pane casalingo, agliatele leggermente se volete, adagiatele nel piatto e versateci sopra i calamari.
Vino rosso dell’ultimo raccolto, un pò fresco, o vino rosé vivace per la presenza del pomodoro.
fontew ezio lucchesi

Share