BRUXELLES ”ABBUONA” QUALCHE MILIARDO NEL 2016 (10 MLD DI TAGLI O TASSE NEL 2017)

Per evitare ”una deviazione significativa” dalle indicazioni del patto di stabilita’ ”lo sforzo di bilancio previsto dall’Italia per il 2017 rivela una differenza fra lo 0,15% e lo 0,25% del pil” rispetto all’obiettivo

”Affrontare questo e’ essenziale”. E’ questa l’indicazione contenuta nella lettera che il vicepresidente della Commissione Dombrovkis e il commissario Moscovici hanno inviato al ministro Padoan. Bruxelles indica che l’Italia dovra’ garantire impegni ulteriori di quella misura (da 2,5 a 3,4 miliardi) per raggiungere l’1,8% di deficit/pil nel 2017. Non e’ una richiesta specifica di una manovra, dato che il bilancio 2017 e’ tutto da impostare. Tuttavia, dalle prime stime servirà una ”manovra” da 10 miliardi di tagli o tasse.

ADVER

Share