La città ha risposto con entusiasmo e curiosità all’invito della Scuola IMT

BRILLA ANCORA LA STELLA DI “BRIGHT” SU LUCCA. CENTINAIA DI PERSONE IN SAN FRANCESCO PER LA GIORNATA DEDICATA ALLA RICERCA ORGNIZZATA DALLA SCUOLA IMT

 

In rete con le università e i centri di ricerca toscani e in contemporanea con le iniziative organizzate in oltre 340 città europee, la Scuola IMT ha aperto le sue porte a tutti coloro che hanno voluto scoprire che cosa è e come si fa ricerca scientifica. E la città ha risposto con entusiasmo e curiosità.

In centinaia ieri (28 settembre) hanno raggiunto il complesso di S. Francesco per partecipare a “Bright-La notte delle ricercatrici e dei ricercatori in Toscana”, visitare gli stand della ricerca, partecipare ai test e ai laboratori, parlare con i ricercatori e prendere parte alle varie iniziative organizzate dalla Scuola. Per i più piccoli non è mancata la ormai tradizionale merenda nei chiostri, tra una caccia al monumento, un laboratorio a metà tra origami e ingegneria e la musica della street band.

Nel saluto rivolto alla cittadinanza, il direttore della Scuola IMT, Pietro Pietrini, ha ringraziato tutti coloro che hanno reso possibile il successo di Bright e ha sottolineato come il sapersi interrogare sul perché delle cose porta alla conoscenza, unica arma contro il pregiudizio e le semplificazioni dell’anti-scienza.

In serata la festa si è quindi spostata in piazza San Francesco dove il dj-set curato dagli studenti della scuola di musica Jam Academy e poi le sonorità rock e blues di Andrea Biagioni & The dirty rabbits hanno fatto ballare e cantare il pubblico presente.

Bright-La notte delle ricercatrici e dei ricercatori in Toscana è organizzato delle Università di Firenze e Pisa, dell’Università per Stranieri di Siena, della Scuola Superiore Sant’Anna, della Scuola Normale Superiore e della Scuola IMT, insieme al CNR (area della ricerca di Pisa), l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Sezione di Pisa) ed è finanziato dal programma di ricerca e innovazione dell’Unione Europea Horizon 2020.

Share