UNA DONNA DI NOME MATILDE”: EMILIO TAMPUCCI PRESENTA IL SUO LIBRO
Appuntamento venerdì 24 giugno alle 17.30 alla Biblioteca comunale

 

 

Borgo a Mozzano, 23 giugno 2016 – Una donna forte, indomita, che nella sua lunga vita riuscì ad affermare la propria personalità e il proprio valore, in un’epoca sicuramente non facile per il gentil sesso: Matilde di Canossa, vice-regina d’Italia, racchiude in sé coraggio, passione e un’innata tendenza al comando. Matilde, però, è stata prima di tutto una donna, che negli anni ha subito e superato dolori, umiliazioni e lutti: a raccontare la dualità di un personaggio protagonista di alcune delle pagine più importanti della storia della Toscana, e d’Italia, è Emilio Tampucci, con il suo libro “Una donna di nome Matilde divisa tra corpo e anima”. La presentazione del volume, curata dal sindaco Patrizio Andreuccetti, è in programma venerdì 24 giugno alle 17.30 alla Biblioteca comunale “F.lli Pellegrini” di Borgo a Mozzano,

Il libro, venuto alla luce dopo 7 mesi di approfondite ricerche e oltre 40 volumi consultati, dipinge i tratti più rari del personaggio Matilde con una narrazione che punta dritto al sentimento: Emilio Tampucci, ex maestro di scuola elementare e direttore didattico a Borgo a Mozzano, scrive e racconta con lo stesso spirito e la medesima passione con cui argomentava le sue lezioni agli studenti. Un libro, quindi, che non è un elenco di fatti e date, ma una vera e proprio romanzo. Partendo dalla firma di Matilde di Canossa, quasi un logo ante litteram, Tampucci ripercorre la vita della vice-regina, divisa tra forza e umiltà, istinto e temperanza, costantemente messa alla prova dagli scherzi del destino che non l’hanno voluta madre e che l’hanno resa moglie infelice.

L’ingresso è gratuito. Il ricavato della vendita del libro sarà devoluto al Fondo di Solidarietà istituito dal Comune di Borgo a Mozzano, destinato al sostegno delle fasce deboli della popolazione e ai progetti di formazione e inserimento lavorativo.

Share