Borgo a Mozzano, lo spettacolo dei corni alpini

 

BORGO A MOZZANO – Per una volta, l’originale e suggestivo suono dei corni alpini non ha invaso le verdi valle delle Alpi Europee, ma  Borgo a Mozzano e lo ha fatto grazie alla generosità e al nobile gesto di cinque musicisti bavaresi che in occasione della loro presenza in Toscana, hanno voluto omaggiare della loro musica gli ospiti del Centro Anziani del Convento di San Francesco gestito dalla locale misericordia.

Non si è trattato di un concerto vero e proprio, come ci hanno confidato gli artisti, bensì di una serenata dedicata proprio agli ospiti della RSA borghigiana.

Non è la prima volta che si esibiscono a Borgo a Mozzano; lo hanno fatto nel corso degli scorsi anni, ma questa volta è stato più emozionante in quanto hanno suonato in un luogo simbolico: in quel chiostro francescano che per oltre due  anni ha segnato il limite invalicabile per parenti e amici che avrebbero voluto abbracciare gli ospiti del centro. Vederli oggi muoversi a tempo di valzer e di polka, battere il tempo come loro stessi dirigessero la formazione musicale, è stato emozionante e per questo il grazie da rivolgere ai musicisti deve essere particolarmente sentito.

L’esibizione è stata divisa  in due parti; prima con l’utilizzo di questi strumenti folcloristici nati forse in svizzera ma adoperati anche sulle Alpi Francesi, Italiane e nelle alpi bavaresi, poi con i classici strumenti a fiato.

I “Rosenstrassenmus” formati da Liane, Herbert, Joachim e Markus, per l’occasione hanno eseguito  brani del repertorio bavarese.

Gli appassionati potranno ancora ascoltare  questi musicisti  Giovedì sera 21 aprile dopo le ore 21 presso il Locale di ispirazione Bavarese “Bidiba birreria” che si trova  a Chifenti di Borgo a Mozzano.

fonte noitv

Share