Borgo a Mozzano – ANDREUCCETTI SULLE CONCESSIONI CIMITERIALI


“Risolveremo un problema che ci portiamo dietro da anni”

 

 

 

BORGO A MOZZANO, 7 dicembre – Il sindaco Patrizio Andreuccetti risponde ai dubbi sollevati da Borgo in Movimento in merito alla privatizzazione della gestione dei cimiteri.

 

«Il problema degli spazi nei cimiteri – spiega il sindaco –, oltre ad essere un argomento estremamente delicato che tocca il sentire di ognuno, è uno dei problemi che le amministrazioni si portano da sempre dietro. Una di quelle questioni che non può mai dirsi risolta del tutto, poiché prima o poi anche i nuovi spazi predisposti finiscono. Puntualmente e da anni, la questione viene posta come uno dei temi principali in ogni assemblea pubblica nelle frazioni».

 

«La nostra amministrazione ha trovato una gran parte di cimiteri saturi di spazi, segno che nel recente passato non si era messa in campo alcuna politica, né graduale né immediata. Nel 2016 – prosegue Andreuccetti – abbiamo provveduto ad allargare il cimitero che più ne aveva bisogno, quello di Tempagnano, abbiamo effettuato estumulazioni per recuperare spazi, ma sono comunque molti i cimiteri che hanno bisogno di interventi risolutivi in grado di renderli fuibili per alcuni anni».

 

Da non sottovalutare il problema dei costi: «La spesa complessiva stimata per intervenire dove davvero ce n’è bisogno è superiore ai 200.000 euro: cifra che il comune può solo mettere a disposizione con mutuo, dal momento che non esiste alcun finanziamento da enti sovra ordinati che si occupa del tema. La soluzione che abbiamo individuato attraverso project financing – prosegue il sindaco proporrà ad una ditta la realizzazione di circa 200 loculi. Per i cittadini non cambierà assolutamente nulla, in quanto continueranno a pagare le concessioni cimiteriali al comune, il quale le girerà direttamente alla ditta che avrà effettuato i lavori ma solo per i loculi in questione: le concessioni per gli altri spazi rimarranno all’ente. La realizzazione delle tombe e la pulizia dei cimiteri rimarrà esattamente come oggi. Si tratta di un modo semplice, diretto e risolutivo per far fronte per anni ad uno dei problemi più annosi ed irrisolti del nostro comune».

 

Share