Bonus una tantum da 200 euro per redditi fino a 35 mila euro, direttamente in busta entro luglio – di Massimo Tarabella

Il Decreto Legge varato dal Governo Contro il caro-vita ha previsto un bonus una tantumdi 200 euro di cui beneficeranno, circa 28 milioni di persone tra lavoratori dipendenti, pensionati e autonomi, con un reddito non superiore a 35mila euro. Tale bonus sarà pagato presumibilmente a luglio per i pensionati, e tra giugno-luglio per i dipendenti.

Un provvedimento che, ha aggiunto il ministro dellEconomia, costerà circa 6 miliardi di euro e verrà finanziato senza ricorrere a nuovo deficit (scostamento di bilancio) ma con l’aumento della tassa sugli extra profitti delle imprese energetiche che passa dal 10 al 25%. Il bonus da 200 euro si aggiunge al taglio di 0,8 punti percentuali dell’aliquota previdenziale sui dipendenti pubblici con una retribuzione fino a 35mila euro, in vigore per il 2022.

Detto bonus sarà versato direttamente nel cedolino della pensione o nella busta paga del lavoratore; quindi non dovrà essere richiesto.

Share