Bollette dell’energia elettrica: prescrizione biennale per i maxi-conguagli.

 

La Federconsumatori ricorda che, a partire dallo scorso mese di marzo, la Legge di Bilancio 2018 ha ridotto la prescrizione per i maxi-conguagli pluriennali sulle fatture dell’energia elettrica da cinque a due anni. L’Autorità di regolazione per l’Energia ha approvato anche la delibera di attuazione della legge, al fine di rendere operative le nuove disposizioni.

Molti utenti non sono al corrente della novità ed approfittando di questa asimmetria informativa i gestori potrebbero continuare a richiedere agli ignari clienti il pagamento di conguagli per periodi superiori ai due anni.

In base alle nuove disposizioni, i venditori di energia hanno l’obbligo di informare i consumatori sul termine di prescrizione previsto per i conguagli, inviando una comunicazione scritta con almeno 10 giorni di anticipo rispetto al termine di pagamento della fattura.

Tuttavia, l’applicazione della prescrizione biennale non è automatica, considerato che per contestare una fattura relativa ad un periodo superiore ai due anni è necessario osservare una precisa procedura: occorre inviare un reclamo scritto al gestore ed in caso di ritardo o di mancata risposta al reclamo, si potrà attivare la procedura di conciliazione presso l’Autorità di regolazione.

Per maggiori informazioni ed assistenza, è possibile rivolgersi agli Sportelli Federconsumatori della provincia di Lucca (Tel. 0583/44.151-Lucca; 0583/26.41.82-Altopascio e 0584/32.531–Viareggio; e-mail: federconsumatorilucca@gmail.com).

Lucca lì, 03/07/2018

  1. Federconsumatori Lucca

Il Presidente provinciale

Fabio Coppolella

Share