BOCCONCINI DI MAIALE ALLE ERBETTE DEL BARCHETTO

il Barchetto è un ristorante pizzeria tra Bolognana e Turrite Cava, dove c’è il lago di pesca alla trota, mi fermo abbastanza spesso perché la cucina è buona e dove si fermano i camionisti di solito fai bene a fermarti.
Non hanno bisogno di pubblicità, c’è sempre pieno ma un tavolo per te c’è sempre, io mi ci fermo per pranzo di lavoro (ed è li che si giudica la cucina) a 10 euro e mi sono trovato sempre bene con tutti i piatti che ho mangiato, da provare la sera (c’è il lago, sei vicino al fiume, c’è spazio verde, puoi stare tutto il giorno e puoi pescare).

Ho detto che ho mangiato sempre bene, quelli di lavoro pur essendo pasti già pronti le paste e i risi sono risultate sempre al dente, ieri ho mangiato un risotto gorgonzola e noci delizioso e dei bocconcini speciali che vi racconto.


Bocconcini di carne di maiale non troppo magra, li rosolate bene, aggiungete dei semi di finocchio selvatico (il fiore lo vendono i fruttivendoli ed è meglio di quello confezionato, oppure li cogliete da voi in collina in settembre e li conservate in un sacchetto di carta in cantina), aggiungete del pomodoro spappolato con le mani e cuocete a lungo e incoperchiato fin quando la carne sarà tenera come il burro, salate e pepate quasi alla fine della cottura.

Non eccedete con i semi, sono molto profumati, ne basta una decina di chicchi in un tegame di spezzatino, è facilissimo cucinare questa ricetta, è un sapore diverso, molto campagnolo, anzi direi maremmano dove il finocchio selvatico viene messo in ogni preparazione di maiale o cinghiale.

Un mio parere personale, il sapore mi ricordava vagamente i “fegatelli”, io avrei avvolto due o tre pezzetti di carne con la “rete” di maiale (omento) per dare ancora più sapore casalingo.
FONTE EZIO LUCCHESI

Share