Vi ricordate la mia interrogazione con oggetto  la richiesta di un intervento diretto alla messa in opera di nuove e possibili canalizzazioni di acque nere e bianche soprattutto in Via del Cantone a Corsagna❓
Problema già affrontato anche un anno fa,per la frazione di Diecimo in via del Forno, basandomi sempre  su normative anche Regionali le quali, ai fini della prevenzione dei rischi idraulici ed ambientali, disciplinano le varie forme di controllo degli scarichi di acque meteoriche di dilavamento provenienti da reti fognarie separate, i casi in cui può essere richiesto che le immissioni delle acque meteoriche di dilavamento, effettuate tramite altre condotte separate, siano sottoposte a particolari prescrizioni, ivi compresa l’eventuale autorizzazione, il caso in cui le acque meteoriche non disciplinate a sensi del comma precedente non sono soggette a vincoli o prescrizioni derivanti dal presente decreto, i casi in cui può essere richiesto che le acque di prima pioggia e di lavaggio delle aree esterne siano convogliate ed opportunamente trattate in impianti di depurazione per particolari ipotesi nelle quali, in relazione alle attività svolte, vi sia il rischio di dilavamento dalle superfici impermeabili scoperte di sostanze pericolose o di sostanze che creano pregiudizio per il raggiungimento degli obiettivi di qualità dei corpi idrici. Inoltre, se esistono reti fognarie pubbliche, deve essere garantita la possibilità affinché le acque piovane vi siano immesse.
Credo sia è necessario riqualificare il tutto perché in molte realtà sussiste già una conduttura che raccoglie le acque meteoriche “a cielo aperto” che può costituire però insieme alle griglie di attraversamento un pericolo costante per i pedoni che transitano nella zona.
Tale mia interrogazione è stata discussa al consiglio comunale del 2 settembre e la risposta data è che nel progetto di rifacimento della piazza XX Settembre,  l’amministrazione sta predisponendo anche la sostituzione delle tubature  delle acque chiare e quindi l’innesto delle acque piovane provenienti da via del Cantone.
Speriamo che questo avvenga,  noi vigileremo.

Share