Continuano ad arrivarmi le segnalzioni dei cittadini per la questione strada  anche stamattina poiché si è verificato nel  territorio di Borgo a Mozzano un altro ed ennesimo incidente.
Esordisce così Yamila Bertieri consigliere comunale in opposizione con il gruppo Orgoglio Comune.
Questa volta a Piano di Giovano  si è verificato uno scontro tra  un motociclo e  un Apecar.
Secondo l’ Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS)- aggiunge Bertieri che da molto tempo si fa porta voce dei molti cittadini/automobilisti della Mediavalle per la sicurezza stradale- ogni anno in tutto il mondo muoiono più di 1,35 milioni di persone in incidenti, principali fattori di mortalità tra le persone tra cui un numero ingente di pedoni, ciclisti e motociclisti.
 Alla luce della  dello stato in cui versano le nostre  strade- prosegue il consigliere-  transitando sulla provinciale SP20  credo che sia necessario un rafforzamento dei controlli o dei dispositivi per la velocità.
Per me la sicurezza dei cittadini è importante e non voglio che avvenga la stessa situazione di un anno fa in cui in soli dieci giorni si sono verificati circa sette incidenti.
Un prima soluzione quindi potrebbe essere l’attuazione
di diversi sistemi più o meno invasivi e più o meno efficaci. So che  non sempre si possono applicare indifferentemente gli uni o gli altri,ma credo sia  importante il  distinguere gli interventi mirati a rallentare la velocità in corrispondenza di un determinato punto critico o mirati a rallentare la velocità lungo un asse stradale.
La SP20 Lodovica soprattutto  nel tratto che attraversa il mio comune, è divenuta  pericolosa visto il verificarsi dei diversi  sinistri.
Per questo-conclude Bertieri- ho intenzione di chiedere attraverso un’ istanza agli enti competenti , quali azioni saranno poste in essere nell’immediato per la realizzazione di interventi necessari per la messa in sicurezza della strada al fine di limitare i rischi, poiché credo  che l’incremento della sicurezza stradale è un obiettivo al quale le Amministrazioni tutte ( sopratutto quelle interessate da questa importante “arteria comunicativa” che collega la Mediavalle con la Garfagnana e la Piana di Lucca), dedica grande impegno, con azioni di prevenzione, formazione, educazione, attraverso i Piani per la salute e il Piano della mobilità.

Share