BERIERI YAMILA  – SULLA QUESTIONE IMPIANTI SCIISTICI!!!
Con orgoglio dico spesso e volentieri che sono Garfagnina perché la Garfagnana è una splendida e lunga valle dominata dalle vette dell’Appennino e delle Alpi Apuane, un luogo dove ancora oggi è possibile rivivere antiche tradizioni e ammirare paesaggi incontaminati. L’ambiente è splendido e selvaggio ed è la meta ideale anche per una vacanza invernale. Gli amanti dello sci hanno a disposizione infatti, tre  diverse località, che consentono a chiunque, dai principianti ai più esperti, di passare una giornata sulla neve: Careggine, Casone e Passo delle Radici.
Purtroppo però il Dpcm prevede la chiusura degli impianti sciistici o anche solo di ritardarne l’apertura senza considerare però
 il danno economico che ne deriva,  perché queste attività vivono sul  turismo invernale che inizia proprio in questo periodo dato che manca poco al suo inizio.
Sono dell’idea che sarebbe possibile   la loro apertura  accompagnata da misure o da protocolli di sicurezza perchè, come mi hanno spiegato alcuni conoscenti che lavorano in questo settore,  sono stati fatti diversi investimenti per assicurare il massimo  rispetto delle norme in vigore.
La stagione sciistica rischia di essere stroncata sul nascere con conseguenze negative al settore turistico invernale Garfagnino  che ancora non è riuscito a stabilizzarsi del tutto a causa  del precedente lockdown .
Sciare è uno sport e lo si può praticare in sicurezza anche perché si pratica all’aria aperta e senza contatti ravvicinati.
Mi auguro che gli indennizzi annunciati dal Governo siano reali e non come nel caso di  fondi promessi ma, non ancora pervenuti.
Per questo sono orgogliosa che ancora una volta, il partito a cui appartengo, si stia interessando di tematiche importanti come questa, infatti ho appreso che la nostra europarlamentare Susanna Ceccardi ha presentato un’interrogazione alla commissione Europea per tutelare il settore turistico legato alla montagna. . .e la ringrazio davvero tanto.

Share