Don Bosco Livorno – Bcl

 

18/14 – 27/35 – 37/63 – 54/79

18/14 – 9/21 – 10/28 – 17/16

 

Mori 5, Geromin 7, Carlotti, Maniaci, Mancini 3, Ciano, Peemot 11, Mazzantini 14, Apolloni, Malfatti 9, Paoli 5, Balestri

All.Ricci, Ass.Tosarelli, Sanna

 

Bcl

Lippi 3, Piercecchi, Rinaldi, Russo 7, Benini 25, Vona 10, Landucci, Simonetti 13, Balducci 3, Burgalassi 1, Pierini 17, Cattani

All. Tonfoni, Ass. Pizzolante, Nalin

Palla scodellata e prende il via l’ultima partita della regular season, il Bcl si gioca la salvezza matematica, mentre il Don Bosco nella sua “tranquillità” dei play out, giocherà per testare ancora una volta la squadra ed affinare maggiormente il gioco in previsione delle partite che dovrà affrontare per mantenere la categoria

Due stati d’animo diametralmente opposti che ovviamente incideranno sulla partita in corso.

Ad aprire le danze è il Bcl con una tripla, alla quale risponde prontamente il Don Bosco, poi una serie di ribaltamenti di fronte, spesso finalizzati con canestro, fanno scorrere il punteggio in sostanziale parità fino a due minuti dalla prima sirena, quando con un guizzo i padroni di casa siglano il più 4 di fine quarto.

 

Il secondo quarto segue la linea di gioco dei primi dieci minuti, Don Bosco a 25  punti e Bcl all’inseguimento a quota 22.

E’ un inseguimento estenuante, il Bcl tiene il passo del Don Bosco con fatica, non riesce ad essere incisivo, e il gioco non decolla: rosicchiare uno o due punti non porta nessun beneficio, dal momento che i padroni di casa riescono con estrema facilità a ripristinare velocemente il vantaggio che li tiene davanti. Al quinto del secondo quarto arriva la svolta, Simonetti impatta sul 26/26, ed è ancora Simonetti che porta la squadra avanti di due lunghezze, poi Lippi in un coast to coast per il più 4.

Il Bcl è cambiato, ora carbura bene e i giri del motore si sono alzati, adesso è decisamente più cinico e performante, sotto canestro si è fatto molto più pericoloso, riuscendo a realizzare un parziale di quarto davvero importantesi, 9/21 portandosi sul più 8 in chiusura di quarto.

 

L’inizio del terzo quarto è sotto il segno di Benini per il più 10, ma non c’è da farsi illusioni, il Don Bosco sa essere temibile e non è mai da sottovalutare.

L’inerzia del gioco però ha decisamente svoltato ed è tutta per il Bcl, nei primi minuti è Pierini a dare spettacolo, inanellando tre canestri in rapida successione, respingendo così gli assalti dei padroni di casa, poi Vona da quasi centrocampo infila la tripla del più 13. Il Bcl che allunga ancora con un gioco da tre di Benini, poi è Vona ad andare di nuovo a segno, Simonetti imita il compagno Benini, con un nuovo gioco da tre portando la squadra sul più 24 a meno di un minuto dalla sirena

 

Il vento che spira nell’’ultimo quarto è ancora di poppa e il Bcl vola, il vantaggio cresce fino al più 30, permettendo ai ragazzi di Tonfoni di giocare con molta più tranquillità. E’ un  vantaggio che in questo momento conferma matematicamente la salvezza del Bcl. In campo ormai si sta facendo accademia, il Don Bosco ha ormai mollato la presa da qualche minuto, ed anche il Bcl ha ridotto i giri del motore, permettendo ai padroni di casa di recuperare qualche punto, ma assolutamente non utili a colmare il solco scavato dai ragazzi di Tonfoni, La sirena manda tutti negli spogliatoi con un finale di 54/79, confermando la salvezza del Bcl che si ripresenterà ai nastri di partenza della Serie C Gold anche il prossimo anno.

Share