Arezzo Basket – Bcl La truppa del Basketball Club Lucca è di nuovo in marcia, borsoni e sneakers sono pronte, mercoledi pomeriggio dovrà affrontare la trasferta più lunga in assoluto, per raggiungere il parquet dell’ Amen Scuola Basket Arezzo. Tre posizioni di classifica e otto punti separano le due squadre, l’Arezzo sesta in classifica, e quasi sicuramente protagonista nei futuri play-off, e il Bcl, nono, una posizione che se tenuta fino al termine del campionato, significherebbe la salvezza, e quindi la certezza di presentarsi di nuovo il prossimo anno, ai cancelli della Serie C Gold. Le differenze tra Arezzo e Bcl emergono anche dalle statistiche, tra punti fatti e subiti: l’Arezzo ha un totale di 1691 punti realizzati, contro i 1882 del Bcl, buona parte dei quali firmati dal capitano, Andrea Barsanti, assente però dalla partita con Prato per infortunio.

 

 

 

E se i punti realizzati fanno scendere la bilancia in favore dei ragazzi di Tonfoni, i punti presi la fanno abbassare per gli avversari: 1650 la somma dei punti incassati dagli aretini, contro i 1931 del Bcl. Lucca arriva da una partita sofferta contro il Prato, dove ha fatto vedere buone cose, per i tre quarti del match, non riuscendo però a tenere, nell’ultimo quarto, la spinta degli ospiti. Arezzo ha invece al suo attivo un tris di vittorie, ottenute contro Montevarchi, Valdisieve e Legnaia. C’è da evidenziare che se non hanno molti giocatori da doppia cifra, hanno sicuramente un’ottima difesa, dal momento che gli aretini sono in assoluto la squadra che in questo campionato, ha preso meno canestri;

 

 

I suoi migliori marcatori, sono Cutini e Rossi, gli unici che hanno medie ragguardevoli. Le vittorie dell’ Arezzo non sono mai state “sfacciate”, due volte, con Siena ed Agliana, hanno chiuso a 82 punti, sono invece molte le partite vinte intorno a quota 60/65 , pochi, ma sufficienti, quando se ne prende meno. Le difficoltà che il Bcl potrà incontrare ad Arezzo sono state tutte quante esaminate e studiate “All’andata ce la siamo giocata alla pari, loro sono molto bravi ad occupare gli spazi, e soprattutto riescono a farti giocare male e non è cosa da poco, sono bravi anche sulle linee di passaggio e ad eseguire i cambi difensivi sui “pick and roll”, Noi bisogna prestare la massima attenzione alle palle perse, essere più efficaci contro le loro scelte tattiche ed essere più consistenti in fase realizzativa. In difesa dobbiamo fare assolutamente la partita perfetta, sul parquet di Arezzo deve scendere la migliore Bcl di sempre, faccia cattiva e determinati a mille” Buoncristiani di Prato e Rossetti di Livorno arbitreranno l’incontro di mercoledi 23 marzo alle ore 21:00 presso il Palasport Mario Agata di Arezzo

 

Share