1) Una rapida presentazione del candidato Sindaco/a e della Lista

Lista del cuore no inceneritore Luca Mastronaldi sindaco.
Luca Mastronaldi nato a Castelnuovo di G. 11/12/1975 professione commerciante, diplomato presso l’Istituto d’arte Passaglia con la qualifica di maestro d’arte applicata disegno di architettura. Vive a Fornaci con la sua compagna Katia. Consigliere comunale di Barga per due mandati e responsabile comunale di Fratelli d’Italia. La nostra è una lista eterogenea con persone di varia estrazione sociale e politica che hanno come punto unificante la salvaguardia della salute pubblica e la ferma contrarietà all’ipotesi pirogassificatore proposto da KME.

2) Quali sono i punti principali del programma

Il primo punto del nostro programma è la ferma contrarietà alla realizzazione di un impianto di pirogassificazione a Fornaci di Barga da parte di KME su questo punto ci batteremo in ogni sede, pronti anche a ricorrere al Tar e al consiglio di stato qualora ne fosse autorizzata la costruzione. Altri punti fondamentali sono la sanità, il commercio e il turismo. Riteniamo che le politiche in termini di sanità portate avanti da chi ha amministrato regione e comune hanno portato ad un impoverimento dei sevizi offerti dal presidio di Barga, vogliamo ripristinare un punto di pronto soccorso almeno per i codici fino al giallo, potenziare e rendere ancora più efficienti quei reparti che sono e devono continuare ad essere il fiore all’occhiello del nostro ospedale; in particolar modo ostetricia e ginecologia e il reparto di riabilitazione. La realizzazione di una piazzola di elisoccorso presso la struttura ospedaliera.

3) Lista Civica senza partiti di riferimento o Lista Civica con partito/i parte integrante?

È una lista civica che vede come candidato a sindaco un uomo di partito, ma che al suo interno vede la partecipazione di uomini e donne di estrazione politica diverse. Risulta quindi impossibile dare una collocazione politica al nostro gruppo.

4) Parli del turismo nel suo territorio comunale

La nostra lista propone in tema di turismo l’aggiornamento dei canali telematici del comune per incentivare la promozione del nostro territorio, la creazione presso le due stazioni ferroviarie (Fornaci e Gallicano) di un punto di informazione turistica e di spostare quello di Barga in zona più consona. Dotare il territorio di cartellonistica per i turisti. La valorizzazione della montagna, riqualificazione di sentieri sia montani che collinari per incentivare il turismo da trekking. Valorizzazione del Lago Santo patrimonio naturalistico del nostro comune.

5) Cosa pensa di fare per la salvaguardia del suo territorio (compreso l’agricoltura)?

La salvaguardia di un territorio è composto da molte sfaccettature, il monitoraggio della qualità dell’aria (con postazioni fisse di rilevazione) e della contaminazione dei terreni. Altro punto importante è il dissesto idrogeologico; chi amministra deve monitorare costantemente e intervenire in maniera preventiva onde evitare le situazioni createsi negli ultimi anni. La ricerca di fondi e la costante manutenzione del territorio devono essere un obbiettivo prioritario per chi vuole amministrare un comune.

6) Avete, come Lista, una posizione ufficiale sulla questione del progetto di un Pirogassificatore presentato da KME Italy S.p.a. di Fornaci di Barga?

Il primo punto del nostro programma è la ferma contrarietà alla realizzazione di un impianto di pirogassificazione a Fornaci di Barga da parte di KME; su questo punto ci batteremo in ogni sede, pronti anche a ricorrere al Tar e al consiglio di stato qualora ne fosse autorizzata la costruzione.

7) La prima cosa che farete in caso di vittoria?

Non una, ma due le priorità: rilancio del commercio e del turismo con la creazione di un assessorato unico e un costante confronto con le associazioni del comune e dei rappresentanti delle varie categorie, con un comune più vicino. Il sociale, con la famiglia come punto cardine, da buone politiche per la famiglia e per  la sua crescita passa il futuro non solo della nostra comunità, ma dell’intera nazione; bonus alla natalità, sostegno alle famiglie numerose e con bambini piccoli devono essere le nostre priorità, senza tralasciare i custodi della memoria della nostra comunità, gli anziani, troppo spesso abbandonati a sé stessi ma in realtà valore aggiunto. Aiuti alle famiglie che hanno parenti con disabilità.

8) Tre motivi per cui i cittadini dovrebbero votare la vostra Lista

Il 26 maggio votare la nostra lista significa dare un grande segnale di cambiamento, credibilità, trasparenza e onestà identificano in modo inequivocabile il candidato a sindaco e i componenti della squadra; votare la Lista del cuore No inceneritore significa dare fiducia all’unico vero baluardo contro la realizzazione di un impianto che trasformerebbe la Valle che il Pascoli definì del “Bello e del Buono” nella pattumiera della Toscana, mettendo a rischio tutti quei comparti che vanno dall’edilizia  al turismo, al commercio e per finire all’agricoltura.

Simone Alex Sartini

Share