La prossima settimana la prima riunione.

 

Ieri pomeriggio si è riunito il consiglio di amministrazione dell’Opera delle Mura ed ha proceduto alla nomina della commissione che dovrà giudicare le domande di partecipazione al bando pubblico per l’assegnazione delle casermette delle Mura urbane.

La commissione è così composta: l’architetto Maurizio Tani, direttore dell’Opera delle Mura presidente; gli altri componenti sono Enrica Lemmi (docente universitaria alla Fondazione Campus), Gilberto Bedini (architetto), Maurizio Vanni (direttore di Lu.C.C.A) e Stefano Ragghianti (commercialista, amministratore unico del Teatro del Giglio).

La commissione si riunirà la prossima settimana: prima si procederà all’apertura delle buste (in tutto sono state 22 le richieste presentate entro i termini di scadenza del bando) e alla verifica dei requisiti, dopo di che la commissione potrà entrare nel merito della valutazione dei singoli progetti presentati, attribuendo fino ad un massimo di 100 punti così suddivisi: fino a 60 punti per il progetto culturale, fino a 20 per i servizi offerti (giorni di apertura previsti in aggiunta a quelli richiesti e proposte di miglioramento e valorizzazione della casermetta), fino a 10 punti per la collaborazione con l’Opera delle Mura e ancora fino a 10 punti per la presenza nel progetto culturale di altri soggetti con cui condividere gli spazi della casermetta.

La road map fissata dall’Opera delle Mura e dall’amministrazione comunale prevede di arrivare a concludere l’intero iter di assegnazione delle casermette entro il prossimo autunno.

 

casermetta-baluardo-s-croce-lucca-mura-IMG_0003 mura-san-pietro-11-febbraio

 

 

 

 

 

Share