Balneazione, Fantozzi (Fdi): “La Regione investa sui depuratori della Versilia, programmi interventi in vista della stagione estiva”
Staccioli: “I consueti divieti di balneazione, che scattano ogni estate, non sono certo una buona pubblicità per la Versilia, che è tra le peggiori in Toscana per i depuratori fuori norma”
Viareggio 02/02/2022 – “Ogni anno bagnanti e turisti che affollano la Versilia si ritrovano a fare i conti con i divieti di balneazione a causa del cattivo funzionamento dei depuratori, da Camaiore a Pietrasanta, da Forte dei Marmi a Seravezza a Viareggio. Non è una buona pubblicità per l’intera Versilia. Chiediamo alla Regione di investire per migliorare e modernizzare il sistema di depurazione della costa e, visto, che siamo a febbraio programmare interventi in vista della stagione estiva. Il Piano ambientale regionale 2010-2015 prevedeva nuove fognature e depuratori ma da allora poco o niente è stato fatto per mettere i depuratori a norma ed evitare frequenti sversamenti nei vari fossi che poi vanno a confluire in mare” dichiarano il Consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Vittorio Fantozzi, e la coordinatrice regionale dei dipartimenti tematici di Fdi, Marina Staccioli.
Già nell’estate 2021, il consigliere Fantozzi con un atto aveva impegnato la Giunta toscana verso gli enti gestori per realizzare, là dove manca, la rete fognaria e di depurazione e, dove invece è presente, per ammodernarla.
“Si registrano irregolarità a ripetizione negli impianti di Viareggio, Pietrasanta, Camaiore, Seravezza, l’ambiente ed il mare vanno difesi. Alla Regione chiediamo investimenti e controlli per preservare le nostre acque e lo stato dei nostri territori. I depuratori devono essere totalmente efficaci e non possono continuare a rilasciare batteri portati dalle fognature. Dato che il settore balneare è trainante per la Versilia, non possiamo permetterci ripetuti divieti di balneazione. La rabbia dei cittadini e delle attività turistiche deriva proprio dal fatto che, ad oggi, gli enti gestori tanti depuratori non li hanno ancora realizzati tra Versilia e provincia di Massa Carrara. E quelli presenti sono vecchi, in Versilia, ad esempio, manca la terza vasca –ricordano Fantozzi e Staccioli– Senza dimenticare che gli utenti pagano bollette dell’acqua molto alte ma si ritrovano senza servizi.”

Share