SCIENZIATI DELL’ULTIMA ORA DI AZZANO

In mancanza di precise garanzie sulla prosecuzione dell’attività di cava, riteniamo opportuno aprire un nuovo corso di incontri con Henraux che preveda alternative al marmo e in tale nuovo contesto reclamiamo una nostra partecipazione attiva.

Ribadiamo la contrarietà a fare parte di un’Asbuc la cui compagine assembleare è ad oggi banalmente e sconsideratamente estesa a chiunque risieda sul territorio montano, ignorando la necessità di confidare su frazionisti seriamente motivati e sensibili ad un pieno sviluppo che può essere garantito solo da chi in montagna ha investito monetariamente, vi è nato e ne conserva gli affetti.

Perfino il coinvolgimento di “frazionisti” di ben sette paesi e mezzo merita un’approfondita analisi storica e ci riserviamo la facoltà di costituire un’Asbuc di Azzano qualora le tante testimonianze tramandate vedessero confermata la pertinenza del monte Altissimo alla sola nostra frazione anche in forma legale.

Azzano, 9 agosto 2022

Share